NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Cagliari. Rubiu (UDC), sospesa l'assistenza ai malati di Parkinson nel Sulcis

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Dopo diversi tagli adesso è la volta dei servizi di riabilitazione e assistenza domiciliare per i malati di Parkinson. Dallo scorso luglio – e sino al 31 gennaio – l’azienda sanitaria del Sulcis Iglesiente ha interrotto le attività all’interno dei presidi ospedalieri destinati ai pazienti colpiti dal morbo. A lanciare l’allarme il capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu: <<Da inizio agosto è diventato di fatto impossibile ottenere un appuntamento per le attività di riabilitazione e assistenza domiciliare per i malati affetti dal Parkinson. Una patologia che nel Sulcis Iglesiente ha colpito centinaia di pazienti>>. L’esponente centrista ha presentato un’interpellanza urgente: <<In base alle delibere della giunta non si possono superare certi tetti per le cure – aggiunge Rubiu – con limiti assurdi che vanno ad incidere negativamente sui pazienti. Se si prova a chiamare i centri per la riabilitazione la risposta è sempre la stessa. La riabilitazione è sospesa, per sei mesi. Le attività riprenderanno dal prossimo anno>>. Risposte che hanno lasciato di stucco le persone che fino alla fine di luglio potevano contare sulle prestazioni sanitaria costante e frequente, vista la gravità di tanti casi che richiede l’aggiornamento della terapia o l’aggiunta di qualche nuovo farmaco per arginare l’avanzare di una malattia neurodegenerativa che ancora non ha cura risolutiva. <<All’improvviso – conclude Rubiu – la Asl ha sospeso tutte le attività di assistenza ai pazienti. In pratica  i malati di Parkinson si trovano abbandonati e senza nessuna prestazione sanitaria. Un vero e proprio schiaffo per i malati e per le loro famiglie. Lasciare persone in queste condizioni senza assistenza è vergognoso. Chiediamo che i vertici della Asl del Sulcis Iglesiente trovino immediatamente una soluzione per fare in modo che i pazienti possano essere seguiti con efficienza, così come è nei loro diritti. Vigileremo affinché ai malati di Parkinson siano garantite le diagnosi, le visite di controllo e le terapie più adeguate>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna