NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
25
Mon, Sep
66 Nuovi articoli

Sant'Antioco. (Locci fi) Ristrutturazione dei caseggiati Area di via Baden Powell a distanza di quattro anni non è stata ancora avviata.

Politica Locale
Aspetto
Condividi

"Nonostante le numerose sollecitazioni, Area (Azienda regionale edilizia abitativa) non ha ancora mosso un dito per portare avanti ristrutturazione e messa in sicurezza degli stabili di via Baden Powell a Sant’Antioco. E' la denuncia del consigliere regionale di Sant'Antioco di Forza Italia Sardegna di Sant'Antioco Ignazio Locci. Sono ormai trascorsi degli anni dall’approvazione del progetto (la concessione edilizia risale all’estate del 2012) e dallo stanziamento dei fondi (circa 900 mila euro) necessari per il ripristino delle abitazioni. Ma a oggi Area non ha ancora provveduto ad avviare i lavori. Gli abitanti, umiliati e offesi da istituzioni indifferenti ai loro disagi, hanno più volte sollecitato i diversi enti interessati, dal primo cittadino all’Asl 7, passando, naturalmente, per l’Azienda regionale. Inutile sottolineare che per ora nessuno ha fatto ciò che è di proprio dovere. Legittimo chiedersi quanto ancora debbano aspettare i residenti dei palazzi Area di via Baden Powell per poter, di grazia, assistere all’inizio delle opere. Si parla, tra l’altro, di apparenti cedimenti strutturali, crepe nei pilasti e muri portanti, situazioni di evidente disagio con cui nessuno dovrebbe mai convivere in un paese civile. Ma tant’è. A questo punto è indispensabile capire chi non lavora come dovrebbe all’interno dell’Azienda regionale. E forse è il caso di portare a conoscenza dell’autorità giudiziaria i contorni di una situazione che non ci piace per niente. Passi pure che la sede Area di Carbonia (interlocutrice diretta) è stata ridimensionata e che probabilmente le sue responsabilità in merito non sono più quelle di qualche mese fa, ma sta di fatto che al vertice vi è una sede centrale, cui fa capo l’Assessorato regionale ai Lavori pubblici guidato dall’uomo del fare Paolo Maninchedda. Al quale, dunque, chiedo di attivarsi quanto prima per portare avanti almeno i progetti già approvati e finanziati, come quello destinato ai caseggiati di Sant’Antioco, piuttosto che crogiolarsi sugli annunci relativi alle cosiddette grandi opere. Va bene che portare a compimento l’ordinario, come ristrutturare una palazzina Area, non è un’opera stimolante come dare il via alla costruzione di una circonvallazione o di un nuovo ponte, ma è un dato insostituibile che l’intervento restituirebbe dignità a chi attende da troppo tempo un segnale di sensibilità e rispetto da parte delle istituzioni".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna