NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
21
Tue, Aug
25 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Finanziamenti pubblici. Botta e risposta tra consigliere di opposizione e sindaco

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Il consigliere di opposizione Massimo Melis accusa: L'amministrazione comunale ha perso contributi pubblici per 2 milioni mezzo di euro. La risposta del sindaco Ignazio Locci: Non sempre si può vincere ai bandi a cui si partecipa.  Il Comune di Sant'Antioco non avrà finanziamenti per due milioni e mezzo di euro.

A denunciarlo è il consigliere di opposizione Massimo Melis. In un comunicato rende noto che il Comune lagunare non appare nelle graduatorie dei beneficiari di alcuni contributi statali e regionali per opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici.

Nella fattispecie, si legge nel comunicato, si tratta il primo di un bando pubblicato dal Ministero dell'Interno per contributi relativi ad interventi di opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici per un milione e 600 mila euro.
Il secondo invece era un bando Regionale che riguardava l'efficientamento energetico per gli immobili comunali per un importo di 90O mila euro. <L'unico strumento di sviluppo, di un territorio, sono i finanziamenti e quindi gli investimenti che ne susseguono -scrive Massimo Melis- L'amministrazione comunale ha perso una occasione per infrastrutturare e, in un momento di grave crisi occupazionale, dare lavoro ai giovani del paese>.

La risposta del sindaco Ignazio Locci, che ieri ha annunciato 420mila euro destinati ad interventi di manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente, non si è fatta attendere. <Ancora una volta ci troviamo, nostro malgrado, a commentare gli attacchi strumentali del consigliere Melis- commenta Ignazio Locci- Vogliamo rassicurarlo e fargli presente che, a fronte di bandi pubblici ai quali il nostro Comune non è stato ammesso, ce ne sono molti di più che, in un solo anno di attività, ci hanno permesso di ottenere fondi pubblici indispensabili per portare avanti il nostro piano di sviluppo per la città. Noi ai bandi partecipiamo, concorriamo ma non sempre si vince- conclude Locci- I risultati del nostro lavoro sono sotto gli occhi di tutti. Andremo avanti per la nostra strada serenamente, così come abbiamo fatto fino a oggi>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna