NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
02
Fri, Dec
67 Nuovi articoli

Cagliari. Interrogazione Forza Italia sulla Procedura aperta ASL di Cagliari, per l’affidamento del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Assistenza Domiciliare IntegrataStop alla procedura pubblica per l'affidamento del servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) bandita dalla Asl 8. Requisiti stringenti e clausole illegittime escludono la partecipazione delle piccole imprese alla gara pubblica che mette a bando quasi 38 milioni di euro per due anni di servizio prorogabili per un terzo. 

Stop alla procedura pubblica per l'affidamento del servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) bandita dalla Asl 8. Requisiti stringenti e clausole illegittime escludono la partecipazione delle piccole imprese alla gara pubblica che mette a bando quasi 38 milioni di euro per due anni di servizio prorogabili per un terzo. La sorpresa arriva nei requisiti a carattere economico-finanziario, quando si specifica che ciascuna impresa per partecipare deve poter vantare un bilancio, o altro documento fiscale o tributario equivalente, già approvato al momento della pubblicazione del Bando e complessivamente non inferiore a 1,5 volte il valore della gara. Ma ciò che appare particolarmente discutibile è che in caso di raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari di Concorrenti, aggregazioni tra imprese aderenti al contratto di rete e GEIE, il precedente requisito (bilancio non inferiore a 1,5 volte il valore della gara) dovrà essere posseduto da ciascun componente del plurisoggetto.
Il gruppo consiliare di Forza Italia Sardegna ritiene che il bando in questione debba essere annullato in quanto illegittima la clausola che, in caso di raggruppamenti temporanei di imprese, richiede per ciascun componente un fatturato non interiore a 1,5 volte il valore del lotto, a pena di esclusione. Per questo ho presentato un'interrogazione (vedi allegato) sottoscritta dall'intero gruppo e rivolta al Governatore della Sardegna e all'Assessore regionale alla Sanità per sapere se siano a conoscenza della procedura aperta per l’affidamento del servizio Adi indetta dal commissario straordinario della ASL di Cagliari; quali azioni intendano avviare per richiamare la ASL di Cagliari al rispetto della normativa di settore che sancisca inequivocabilmente i principi di proporzionalità, libera concorrenza e parità di trattamento nelle procedure di gara. E ancora, quali iniziative intendano porre in essere, con estrema urgenza, al fine di annullare la procedura aperta. E a ogni buon conto, sarà nostra cura segnalare il fatto all’Autorità Nazionale Anticorruzione, competente in materia di vigilanza dei contratti pubblici, affinché svolga le dovute verifiche.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità