NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
02
Fri, Dec
67 Nuovi articoli

Cagliari. Futuro incerto di musei e siti archeologici della sardegna.

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Ancora una volta gli operatori di musei e siti archeologici sardi si vedono costretti ad appellarsi ad una Giunta regionale, denuncia  Ignazio Locci Consigliere regionale Forza Italia Sardegna, incapace di garantire continuità alla fruizione dei beni culturali della Sardegna, perché per nulla lungimirante e dedita soltanto all’attività del taglio indiscriminato ai fondi. Il rischio, denunciato in ripetute circostanze, continua Locci, è che se la Regione non recupera le somme necessarie (circa due milioni e mezzo di euro). Da settembre sarà a repentaglio l’apertura di numerosi musei e siti archeologici dell’Isola. "Pigliaru e soci si mettano una mano sulla coscienza e reperiscano immediatamente le risorse per garantire continuità ai progetti. Troppo facile parlare di turismo e di cultura rimanendo nel campo dei buoni propositi (più spesso promesse puntualmente disattese) senza stanziare le dovute risorse per dare al comparto l’attenzione che merita- afferma Ignazio Locci Consigliere regionale Forza Italia Sardegna- In ballo non c’è soltanto il futuro del nostro immenso patrimonio culturale, ma anche quello delle centinaia di cittadini sardi che vi prestano servizio e che, stando a questo scenario, dal primo gennaio 2017 potrebbero trovarsi senza occupazione".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità