NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
61 Nuovi articoli

Cagliari. L'Anci Sardegna: necessità che si punti al rinnovamento. Basta con la confusione e le tentazioni consociative.

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

L’Anci Sardegna ha bisogno di un rinnovamento, affinché possa assolvere al compito per il quale nasce: essere al servizio delle istanze dei Comuni (specie quelli piccoli e dimenticati), e non al soldo del Governatore Francesco Pigliaru e, più in generale, delle sinistre. In questi ultimi anni, l’Anci a guida Partito democratico ha infatti badato a garantire la tranquillità del centrosinistra al governo della Regione, anziché rendersi espressione degli interessi degli Enti locali. Sarebbe auspicabile che, in occasione del rinnovo degli incarichi dell’Associazione dei Comuni, i primi cittadini che non condividono l’operato della Giunta Pigliaru e si riconoscono alternativi alle sinistre (quelle che ambiscono ad impossessarsi anche dell’aria che respiriamo), trovino la sintesi e si candidino alla guida dell’Associazione. Basta con la confusione e con le tentazioni consociative. All’interno del Partito democratico e, di conseguenza, dell’Anci Sardegna si respira un malessere evidente che non può continuare a condizionarne l’operato. Soprattutto perché l’associazione dovrebbe rappresentare tutti i Comuni della Sardegna, e non soltanto quelli vicini al Presidente della Giunta o a certe correnti. E non saranno certamente gli aspiranti sindaci “figliocci di”, a cambiare l’aria rarefatta che si respira. Ciò che deve essere chiaro è che gli amministratori di centrodestra, uniti, possono tranquillamente e legittimamente guidare l’Anci, al fine di liberare tutti dal giogo con cui il Partito democratico tiene legati i Comuni.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità