NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Cagliari. (Locci Fi) inaccettabili ritardi della Regione in merito all'erogazione dei contributi ai Comuni per il trasporto scolastico.

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Inaccettabili ritardi della Regione in merito all'erogazione dei contributi ai Comuni per il trasporto scolastico. Lo afferma in un comunicato il consigliere regionale di opposizione Ignazio Locci. "La Giunta regionale in ritardo anche nell’erogazione dei contributi straordinari destinati ai Comuni per la gestione del servizio di trasporto scolastico. Non è certo una novità che la Regione e la sua incancrenita burocrazia accumulino ritardi nella concessione dei servizi al cittadino. In questo caso, tuttavia, “fa notizia” perché si tratta di impegni chiari e precisi assunti a suo tempo dalla Giunta e in particolare dall’Assessore all’Istruzione Claudia Firino, per sostenere economicamente quei Comuni isolani nei quali sono state soppresse scuole a seguito del Piano di ridimensionamento scolastico che, evidentemente, ha prodotto solo danni. E meno male che lo spirito del contributo è favorire la frequenza scolastica e combattere i fenomeni della dispersione e dell’abbandono scolastico. Ma se questi sono i tempi della politica, possiamo anche prepararci a un ulteriore segno meno. I contributi sono fuori tempo massimo. Sarebbero dovuti servire per riparare alla chiusura di numerose scuole (in particolare nei piccoli Centri isolani, che già vanno incontro al fenomeno dello spopolamento), mettendo i bambini nelle condizioni di andare quotidianamente a scuola servendosi del servizio di trasporto ad hoc. Ma i fondi non sono stati ancora trasferiti, mentre l’anno scolastico è già iniziato. I Comuni, con bilanci sempre più risicati, dovranno affrontare anche queste emergenza: il rischio è ricevere i soldi quando non potranno più essere spesi. Questi sono i risultati della cosiddetta “buona scuola” (oltre lo slogan restano solo macerie), e di una Giunta regionale sempre più indaffarata a risolvere le proprie beghe interne e sempre più distante dai bisogni dei cittadini".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità