NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
24
Sat, Jun
64 Nuovi articoli

Roma. On. Roberto Capelli Campo Progressista Sardegna scrive una lettera al Compagno e Amico Luciano Uras

Politica Regionale
Aspetto
Condividi


L'On. Roberto Capelli Campo Progressista Sardegna scrive una lettera aperta al Compagno e Amico Luciano Uras che pubblichiamo

Caro compagno e amico Luciano,
come ti è venuto in mente di richiamare il Presidente Paci ad una maggiore efficienza sui temi del riconoscimento dell’insularità per la nostra terra e del confronto Stato-Regione?
La tua azione ha ovviamente sollecitato una immediata reazione del responsabile della comunicazione istituzionale, tale “Pigliaru”, omonimo di quel “Pigliaru” già candidato alla Presidenza della regione nel 2004, che si era presentato all’elettorato con un convincente programma in cui campeggiavano parole come Meritocrazia, Competenza, Trasparenza, Identità, Trasporti, Lavoro, Istruzione….Sanità.
Come non riconoscere, caro Luciano, che su queste linee guida fatte poi proprie dal Presidente Paci, questa Giunta regionale in soli tre anni e mezzo abbia centrato tutti gli obiettivi?
Basta girare per la Sardegna, e ascoltare i nostri conterranei e gli ospiti temporanei, per capire l’alto grado di soddisfazione che come un fiume in piena travolge tutti di entusiasmo. Tra i Manager, (tutti rigorosamente Sardi, profondi conoscitori della nostra realtà e sottopagati), i dirigenti e i funzionari regionali c’è grande motivazione, grazie soprattutto alle scelte trasparenti e rispettose del merito e delle competenze fatte dalla Giunta regionale; i sardi possono finalmente viaggiare per cielo e per mare a costi contenuti e con l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le tratte, mentre le nostre strade e ferrovie fanno sembrare un lontano ricordo quando per muoverti in treno da Nuoro a Macomer (e ancor di più verso Sassari, Oristano, Olbia o Cagliari) dovevi programmare un giorno di ferie.
Come mettere in discussione, caro Luciano, l’autorevolezza con cui la nostra Giunta regionale con a capo il nostro Presidente, tiene testa al Governo nazionale su tutti i campi. E’ noto a tutti che la nostra regione è la spina nel fianco del Governo…. Lo dimostrano le decine di interpellanze, mozioni e interrogazioni che Ti ostini a fare in quel del Parlamento Italiano, emendamenti, proposte di legge per le quali la risposta è costantemente una e una sola: “La Regione Sarda è presente nei pensieri dei nostri ministri e del Presidente del Governo grazie alla incessante, competente e autorevole azione portata avanti dal Governatore della Sardegna.”
Non solo. Lo stringente rapporto con gli altri Isolani del Mediterraneo ha già prodotto i primi effetti, la Sardegna infatti ha varato il progetto dell’elisoccorso che al 60% garantirà un rapido intervento di emergenza sanitaria al Sud della Corsica.
Non oso immaginare cosa avverrà al prossimo G7 sui trasporti di Cagliari. Parrebbe che Germania, Francia e USA abbiano ufficialmente chiesto di allargare il vertice, in sede permanente, al Presidente della Regione Sardegna, tanto sono rimasti affascinati dalla determinazione con la quale questi, in tre anni, ha cambiato il volto della nostra isola…
In conclusione, caro Luciano, ti pregherei, anche nella veste di tuo compagno di viaggio in Campo Progressista, di evitare di spendere tante energie - e io so che sono veramente tante - per tutelare una Sardegna che non c’è ….e che esiste solo nella tua immaginazione, una Sardegna con i pastori allo stremo, con la siccità incombente e le interconnessioni tra i bacini ancora sulla carta; un’Isola dalla quale a volte è impossibile uscire o arrivare, che va sempre più alla deriva verso le coste del Continente Africano distanziandosi sempre più dalla opportunità europee; una Sardegna che nel silenzio generale subisce la dismissione della presenza dello Stato e continua a pagarsi di tasca propria anche i più elementari diritti che derivano dall’appartenenza ad una unica ed equa comunità Nazionale.
Un’ ultima cosa. Ho appreso dal portavoce del Presidente Paci, quel Sig. Pigliaru che citavo in premessa, che noi saremmo una componente della maggioranza a sostegno di questa Giunta. Mi è chiaro che siamo saldamente nel centro sinistra, ma anche a sostegno di questa Giunta? Mi sono perso qualche puntata o qualcuno – il portavoce – sta guardando un film diverso?
On. Roberto Capelli Campo Progressista Sardegna

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna