NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
24
Fri, Nov
59 Nuovi articoli

Cagliari. Piano Sulcis, Sintesi dello Stato di attuazione al 31 ottobre 2017

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Il Piano comprende 5 programmi (imprese, scuola, ricerca tecnologica, bonifiche, infrastrutture) articolati in 72 interventi. I soggetti attuatori sono Amministrazioni e soggetti statali ( Ministero Sviluppo Economico, Invitalia SpA, ANAS SpA, ENEA), la Regione, la Provincia, i Comuni e altri soggetti. Il Coordinamento del Piano agisce su questo insieme di soggetti. Si noti che gli enti locali sono responsabili dell’attuazione di 46 interventi di norma di dimensione relativamente contenuta ma anche di interventi di notevole dimensione come nel caso delle bonifiche. • La dotazione finanziaria pubblica contabilizzata e monitorata, per effetto di ulteriori incrementi registrati nell’ultimo anno, ammonta a 708, 572 milioni €, ripartiti fra Imprese (circa il 38%), Infrastrutture (oltre il 30%), bonifiche (circa il 24%), scuola e ricerca tecnologica ( oltre il 7%). • Le risorse pubbliche agiscono da leva per rilevanti investimenti privati nel programma Imprese e in taluni casi nel programma Ricerca tecnologica. Le imprese inoltre investono notevoli risorse proprie nella messa in sicurezza e nella bonifica dell’Area industriale di Portovesme. Taluni impegni importanti del Piano (esempio la riforma del Parco Geominerario portata a buon fine, le vertenze industriali) sebbene non assorbano risorse del Piano, richiedono un notevole impegno del Coordinamento. • Il Piano, decollato con notevole ritardo soprattutto relativamente ai programmi Bonifiche e Infrastrutture, ha registrato un importante progresso. Deve essere messo in evidenza che i ritardi accumulati non possono essere annullati causa i tempi rigidi delle procedure. Nuovi ritardi sui tempi pianificati, si determinano perché le autorizzazioni, soprattutto quelle ambientali, richiedono tempi notevolmente superiori a quelli commisurati ai tempi tecnici minimi. Si veda al riguardo il caso limite di Eurallumina. L’analisi di dettaglio mostra inoltre che, a parità di condizioni, le Amministrazioni responsabili degli interventi producono risultati differenti. • In estrema sintesi. Le risorse disponibili sono state impegnate con obbligazioni giuridiche perfezionate nella misura dell’86%, pari a oltre 600 milioni €. Le restanti risorse programmate ma non ancora impegnate con obbligazioni giuridicamente vincolanti, ammontano a circa 100 milioni € e riguardano i porti e l’interconnessione delle dighe con il Cixerri: è in corso la progettazione definitiva/esecutiva. Sono state perse risorse per circa 680 mila € corrispondenti a meno dello 0,1 per cento delle risorse assegnate. • Nel programma imprese (267,2 milioni €), sono stati stipulati due Contratti di Sviluppo e un terzo Contratto ė in fase avanzata di definizione. È a regime la Zona Franca Urbana di cui beneficiano oltre 4300 micro e piccole imprese. I bandi conclusi di incentivazione di nuove iniziative e di piccole imprese esistenti, hanno registrato 164 proposte di cui 69 hanno superato positivamente l’istruttoria di merito. Su un precedente bando 12 proposte sono state finanziate
PianoSulcis REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Ufficio di Coordinamento regionale per l’attuazione del Piano Sulcis
e i contributi sono in erogazione. Anche nell’anno in corso sono stati emessi nuovi bandi. Di particolare importanza l’attivazione del Contratto d’Investimento per progetti di maggiore dimensione (sino a 20 milioni €) che registrata un buon numero di adesioni. • I programmi Scuola, Sviluppo Competenze e Ricerca Tecnologica (complessivi 56 milioni €) sono a regime. • I programmi di bonifica delle aree minerarie ed ex Sardamag (oltre 164 milioni €) hanno cumulato notevoli ritardi soprattutto a causa della messa in liquidazione di Igea. La rimessa in bonis di questa società e l’affidamento di alcuni progetti di bonifica ai Comuni, hanno consentito lo sblocco del programma. Significativa la conclusione della rimozione dei rifiuti pericolosi generati dalla demolizione della ex Sardamag. • Il programma Infrastrutture registra 22 opere con appalti aggiudicati per un importo di circa 112 milioni €, con 18 cantieri di dimensione medio-piccola in corso o conclusi. Devono essere ancora appaltate opere per circa 100 milioni € che riguardano l’interconnessione delle dighe e i porti di Sant’Antioco, Carloforte, Calasetta e Buggerru. È in corso la progettazione. Il termine ultimo per l’assunzione degli impegni con obbligazioni giuridiche vincolanti è il dicembre 2019. • Di seguito sono riportate ulteriori informazioni. Per maggiori approfondimenti si rinvia al Rapporto di attuazione in pubblicazione.
1. PROGRAMMA IMPRESE, risorse assegnate: 267,178 milioni €
1.1 Zona Franca Urbana, soggetto attuatore: Ministero Sviluppo Economico, dotazione 124,9 milioni €, agevolazioni fiscali e contributive a 4375 micro e piccole imprese. Programma a regime già dal secondo semestre del 2014.
1.2 Contratti di Sviluppo, soggetto attuatore: Invitalia/Ministero Sviluppo Economico. Dotazione:105 milioni €. Contributi e finanziamento per investimenti superiori a 20milioni €. Impegnati 91,6 milioni €, da impegnare 13,4 milioni €.
Contratti stipulati: a) Eurallumina, sottoscritto già nel maggio 2014, investimento complessivo maggiore di 200 milioni €, concessi: 67,7 milioni € da rimborsare e 6,7 milioni € per contributo, criticità: procedimento di valutazione ambientale in corso da oltre due anni, non ancora concluso; b) Bioedilizia/Renovo, Iglesias, sottoscritto nella prima parte del 2017, investimento complessivo 24,8milioni €, concessi complessivi 17,6 milioni € per contributo e finanziamento.
Contratti in istruttoria: una proposta di contratto in fase avanzata di istruttoria, con investimento di circa 50 milioni €. Nuovi contratti prospettati: per alluminio primario e per agroalimentare.
PianoSulcis REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Ufficio di Coordinamento regionale per l’attuazione del Piano Sulcis
1.3 Incentivi, soggetto attuatore: Regione/Assessorato Programmazione, dotazione 33,6 milioni €, criticità rilevante nei tempi di conclusione delle istruttorie. 1.3.1 Bandi chiusi il 31.12.2016. a) Nuove Iniziative, presentate 81 proposte di investimento di 43 hanno superato l’istruttoria con merito positivo, fase finale del procedimento in corso; b) Imprese in esercizio, presentate 56 proposte di investimento di cui 29 hanno superato l’istruttoria con merito positivo, fase finale del procedimento in corso; 1.3.2 Bando per la promozione del territorio, chiuso il 15.05.2017.Presentate due proposte, ammesse all’istruttoria entrata nella fase conclusiva. 1.3.3 Bandi in corso. Nuove Iniziative, presentate 25 proposte di investimento, istruttoria in corso 1.3.4 Contratto d’Investimento. Riguarda investimenti compresi nella fascia 1,5 - 20 milioni €. In corso l’acquisizione delle manifestazioni di interesse. Presentate ad oggi 4 manifestazioni d’interesse. 1.3.5 Bando per progetti di filiera e sviluppo locale (PFSL). Bando concluso, approvati i progetti di 12 imprese, concessi contributi per circa 2 milioni €, erogazione in corso.
1.4 Area di crisi industriale complessa, decreto di riconoscimento del settembre 2016; il decreto ha avuto ricadute concrete ai fini dell’erogazione di contributi di sostegno al reddito dei lavoratori espulsi dal processo produttivo; nel corso del 2018 potranno essere acquisite nuove risorse finanziarie per sostenere investimenti di imprese.
2. PROGRAMMA SCUOLA, sviluppo delle competenze. Risorse assegnate 5 milioni €.
Il programma riguarda esclusivamente il potenziamento dei laboratori, di apparati e strumenti moderni. Non riguarda né l’edilizia né i altri programmi oggetto di finanziamenti ordinari. Il soggetto attuatore è la Provincia. Dotazione 5 milioni €, interamente impegnati per il finanziamento integrale di 8 progetti proposti dalle scuole del territorio. Lo stato di attuazione è differenziato: in alcuni casi é concluso; in altri è ancora in fase di sviluppo. La criticità più rilevante riguarda la capacità operativa della Provincia fortemente ridotta a seguito dell’incertezza del futuro di questa istituzione.
3. PROGRAMMA RICERCA TECNOLOGICA. Risorse assegnate: 50,965 milioni €. Soggetti attuatori: Ministero Sviluppo Economico, Regione/ Assessorato Programmazione e Enti/Aziende deputati alla ricerca scientifica e tecnologica.
PianoSulcis REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Ufficio di Coordinamento regionale per l’attuazione del Piano Sulcis
3.1 Bando Ricerca di base. Soggetto attuatore: Assessorato Programmazione, dotazione 1,5 milioni €, pubblicata la graduatoria, finanziati 10 progetti di ricerca nel settori energia, ambiente, cultura.
3.2 Centro di Ricerca per la Sostenibilità Ambientale (CESA), Monteponi, Iglesias. Soggetti attuatori: Università Cagliari, Igea, AUSI, dotazione: 3 milioni €, attività in corso.
3.3 Sotacarbo SPA. Polo tecnologico energia. Soggetti attuatori: Sotacarbo SpA e Enea, dotazione, 38,365 milioni €, attività in corso.
3.4 Progetto Aria. Ricerca su e produzione di isotopi stabili. Soggetti attuatori: Carbosulcis, INFN, Università di Princenton, Università di Cagliari. Attività in corso.
4. BONIFICHE E MESSA IN SICUREZZA
4.1 Aree minerarie dismesse e area ex Sardamag. Si tratta di 15 progetti/interventi totalmente finanziati con risorse pubbliche pari a 164,4 milioni €. Sono compresi anche interventi relativi alle aree di Montevecchio levante e ponente pari a oltre 60 milioni € che sin dall’inizio sono stati compresi dalla Giunta regionale all’interno del quadro finanziario del Piano Sulcis. I soggetti attuatori sono: Igea (7 interventi), Comuni (6 interventi per milioni €) e altri soggetti (2 interventi). Igea spa ha riacquisito piena capacità operativa e sta attuando gli interventi di competenza (si veda da ultimo la conclusione dell’intervento nell’area ex Sardamag, Sant’Antioco). Tra gli interventi gestiti dai Comuni si segnala quello in capo ad Iglesias (Macroarea Rio San Giorgio, 48 milioni €) e Sant’Antioco (area adiacente ex Sardamag, 7,7milioni €). In generale tutti gli interventi di bonifica registrano notevoli ritardi derivanti dalla passata crisi di Igea e da la complessità degli adempimenti preliminari alla bonifica.
4.2 Area industriale di Portovesme. Sulla base del principio “chi inquina paga”, con risorse totalmente a carico delle aziende, sono in corso nell’area industriale di Portovesme interventi di messa in sicurezza e bonifica per oltre 180 milioni € tra costi di investimento e costi operativi. È entrato nella fase di deliberazione conclusiva il programma di realizzazione e gestione della barriera idraulica interaziendale per la messa in sicurezza della falda che comporterà l’impegno di circa 54 milioni € tra costi d’investimento e costi operativi a carico delle aziende.
PianoSulcis REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Ufficio di Coordinamento regionale per l’attuazione del Piano Sulcis
5. PROGRAMMA INFRASTRUTTURE PER LO SVILUPPO. Risorse assegnate 211,16 milioni €.
5.1 Infrastrutture Porti, Approdi e altri interventi, soggetti attuatori: Regione/Assessorato LL.PP., Provincia e Comuni, dotazione 56,14 milioni €. 5.1.1 Porto industriale Portovesme, dotazione 15,740 milioni €; soggetto attuatore : Consorzio Industriale, appalto aggiudicato, autorizzazioni ministeriali ottenute, in corso valutazione impatto ambientale regionale. 5.1.2 Porti di Sant’Antioco/Golfo di Palmas, Carloforte, Calasetta, soggetto attuatore: Regione Assessorato Lavori Pubblici, dotazione 27 milioni € di cui 7 milioni € per Sant’Antioco/Golfo di Palmas. L’Assessorato LL.PP. della Regione gestisce interventi per oltre 22 milioni di euro nei tre porti; è stata eseguita la progettazione preliminare; aggiudicata la progettazione definitiva ed esecutiva; in corso l’attività per ricerca ordigni bellici, indagini archeologiche, caratterizzazione; queste attività hanno importanti ritardi rispetto ai tempi programmati; gli altri interventi sono statti delegati ai Comuni, anche in questi casi si registrano importanti ritardi. 5.1.3 Porto Buggerru; opere per prevenire l’interrimento del bacino portuale; soggetto attuatore: Comune di Buggerru su delega della Regione. Dotazione: 13,7 milioni €; l’appalto deve essere aggiudicato entro il dicembre 2019 per evitare il definanziamento. Il Comune dispone del progetto preliminare; la Regione ha richiesto uno studio meteomarino per valutare lo stesso progetto sotto il profilo della capacità di prevenire futuri rischi di interrimento del porto. 5.1.4 Porto turistico Portoscuso, soggetto attuatore: Comune di Portoscuso, dotazione: 0,4 milioni €. Lavori appaltati. 5.1.5 Approdi minerari dell’Iglesiente, soggetto attuatore: Provincia, dotazione finanziaria: 3,9 milioni €. Riguarda interventi di recupero e restauro degli Approdi minerari di Portixeddu (lavori conclusi, 200mila €), Masua (lavori conclusi, 400 mila €), Cala Domestica (la Provincia ha improvvidamente soppresso lo stanziamento deliberato che dovrà essere ripristinato), Nebida (il Parco Geominerario ha deliberato 1 milione € a ripristino dello stanziamento cancellato dalla Provincia), e interventi vari sul Porto di Buggerru con lavori conclusi per 550 mila €.
5.1.6 Infrastrutture, Approdi del Sulcis e altri interventi. Soggetti attuatori: Provincia e Comuni, dotazione: 1,8 milioni € di cui, 700mila € per escavo del canale navigabile Sant’Antioco non ancora appaltato. Le altre opere sono state appaltate, lavori in corso.
5.2 Infrastrutture viabilità, Soggetti attuatori: ANAS SpA e Enti Locali. Dotazione: 77,5 milioni €. 5.2.1 SP 73, attuatore: Comune Sant’Anna Arresi, dotazione 1 milione €, lavori in conclusione. 5.2.2 SP 77, attuatore: Comune San Giovanni e successivamente, a seguito di inadempienze/disimpegno del Comune, Provincia. Gravi ritardi generati dal cambio del soggetto attuatore. 5.2.3 SS 126, nuovo attraversamento Istmo Sant’Antioco e Circonvallazione direttrice Calasetta. Soggetto attuatore: Anas, dotazione 57,5 milioni €. Lavori aggiudicati definitivamente dopo rigetto dei ricorsi al TAR.
PianoSulcis REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA
Ufficio di Coordinamento regionale per l’attuazione del Piano Sulcis
5.2.4 SS 195, soggetto attuatore: Anas, dotazione 16 milioni €, Lavori aggiudicati definitivamente dopo rigetto dei ricorsi al TAR
5.3 Infrastrutture, valorizzazione dei luoghi. Soggetti attuatori: Provincia e Comuni, dotazione 5, 9 milioni €; Lavori in corso su piste ciclabili San Giovanni Suergiu/Sant’Antioco; Tratalias/San Giovanni; Sant’Anna Arresi/Porto Pino; conclusi lavori Ostello Gioventù Iglesias; da programmare 100mila € per cofinanziamento opere a Sant’Anna Arresi, e 800mila€ per pista ciclabile verso Narcao resi disponibili recentemente da Assessorato Enti locali.
5.4 Infrastrutture, interconnessioni bacini del Sulcis Iglesiente, soggetti attuatori: Regione Assessorato Lavori Pubblici e ENAS; dotazione: 60 milioni €. Il programma riguarda l’interconnessione delle dighe di Punta Gennarta e Monti Pranu con il Cixerri. Effettuati studio di fattibilità e scoping, in corso il bando per l’aggiudicazione della progettazione definitiva ed esecutiva. Ritardi nello sviluppo del programma.
5.5 Infrastrutture, insediamenti produttivi. Soggetti attuatori, Consorzio Industriale, ZIR Iglesias, Comuni, dotazione 4,0 milioni €. Lavori in corso nei PIP dei comuni Sant’Anna Arresi e Tratalias; Comune Carbonia, incubatore imprese; Consorzio Industriale, strada periportuale; ZIR Iglesias non ha fatto le aggiudicazioni nei tempi richiesti per le opere di competenza e ha conseguentemente perso le risorse assegnate pari 687,5 mila €.
5.6 Infrastrutture, altri interventi. Soggetto attuatore: Abbanoa; risorse assegnate: 7,8 milioni €. Il programma comprende due interventi: 5.6.1 Collettore fognario Iglesias, 1,2 milioni €, appalto aggiudicato, lavori da concludere entro giugno 2018. 5.6.2 Impianto depurazione Sant’Antioco. Importo 6,6 milioni €, appalto aggiudicato, conclusione lavori prevista per settembre 2019

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna