NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
59 Nuovi articoli

Carbonia. Denunciata per truffa una pescatrice incinta e truffatrice. Migliaia di euro per il fermo pesca

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi

Una 26enne di Carbonia: per due anni si è messa in tasca oltre 10mila euro senza aver mai gettato le reti nel mare "proibito", per via delle esercitazioni militari, davanti a Capo Teulada. Al termine delle verifiche sulla regolarità delle istanze presentate per erogazione del contributo statale disposte dal generale comandante, il nucleo carabinieri di polizia militare presso il comando militare autonomo della Sardegna ha denuncatao alla Procura della Repubblica D.S., 26 enne da Carbonia per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. La donna, imbarcata come mozzo su un'imbarcazione iscritta presso la Capitaneria di porto di Sant’Antioco, ha presentato al comando militare autonomo della sardegna le domande per ottenere i contributi per il fermo pesca relativo al poligono di capo Teulada per due anni, il 2013 e il 2014. Oltre 11mila euro intascati dalla pescatrice truffatrice, che non aveva lavorato in quel periodo perchè incinta.

Sardegna Oggi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità