NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
56 Nuovi articoli

La Grissin Bon Reggio Emilia sfiderà domenica la Dinamo Sassari nella finale dei play off scudetto del basket.

Basket
Aspetto
Condividi

E’ la Grissin Bon Reggio Emilia la squadra che sfiderà la Dinamo Sassari nella finale dei play off scudetto del basket. Ieri sera, al Talierdo di Venezia, la squadra emiliana ha sorprendentemente battuto l’Umana Reyer Venezia per 70 a 63, dopo aver chiuso il primo tempo in ritardo di cinque punti: 34 a 29.


E’ la Grissin Bon Reggio Emilia la squadra che sfiderà la Dinamo Sassari nella finale dei play off scudetto del basket. Ieri sera, al Talierdo di Venezia, la squadra emiliana ha sorprendentemente battuto l’Umana Reyer Venezia per 70 a 63, dopo aver chiuso il primo tempo in ritardo di cinque punti: 34 a 29. La sorpresa deriva non soltanto dalla migliore posizione di classifica ottenuta da Venezia al termine della “Regular season” (seconda contro terza), ma anche dai numerosi infortuni che nell’ultima parte della stagione hanno condizionato il rendimento della Grissin Bon che in gara 5 di semifinale, domenica sera, ha perso definitivamente per il resto dei play off il grande ex Drake Diener, passato da Sassari a Reggio Emilia la scorsa estate, messo fuori causa da una lesione di secondo grado al gluteo della gamba destra.

Il grande spettacolo delle finali avrà inizio domenica gara 1 al Palabigi di Reggio Emilia (si giocherà ogni due giorni, le prime due volte a Reggio Emilia, le sucecssive due a Sassari ed eventualmente la quinta a Reggio Emilia, la sesta a Sassari e la settima ancora a Reggio Emilia). Come è già avvenuto prima con la Dolomiti Energia Trento, poi con i campioni d’Italia dell’EA7 Emporio Armani Milano, la Dinamo Banco di Sardegna affronta la sfida con l’handicap di dover giocare l’eventuale “bella” di gara 7 in trasferta, a causa del peggior piazzamento ottenuto al termine della “regular season” (quinta contro terza). E dopo aver superato prima lo scoglio Trento, poi quello ben più arduo di Milano, Sassari non ha alcuna intenzione di fermarsi ed è certa di centrare il tris che varrebbe il primo scudetto della sua storia, il “triplete” di una stagione straordinaria e forse irripetibile che l’ha già vista imporsi prima nella Supercoppa, contro Milano, poi in Coppa Italia – seconda consecutiva -, ancora contro Milano.

Un ultimo particolare: la finale scudetto non avrà tra le sue protagoniste la prima (Milano, dominatrice incontrastata con 26 vittorie e 4 sconfitte) e la seconda squadra (Venezia, 22 vittorie e 8 sconfitte) della “regular season”. Anche questo è il grande fascino dei play off scudetto!!!
Giampaolo Cirronis

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità