NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec

Iglesias. Vandali in centro storico

S.I. Oggi
Aspetto
Condividi

Ebbene sì, la madre dei vandali e dei vigliacchi, nonostante la veneranda età, è sempre capace di procreare in ogni angolo della terra: anche ad Iglesias questa vecchietta, qualche giorno fa, ha dato alla luce alcune sue creature. Punto nascita: la centralissima piazza Pichi, conosciuta meglio, dagli iglesienti, come piazza del teatro Electra, trasformata in un elegante salottino dagli abitanti e dagli esercenti della zona, come Manuela ed Andrea, titolari del bar-punto ristoro che dalla piazza prende il nome. I tavolini sistemati fuori e i vasi adorni di fiori e piantine sono un’attrattiva per i passanti e per i turisti e fanno da cornice a eventi culturali e manifestazioni di vario genere. Peccato però che qualcuno, forse annoiato, sfaccendato e, di sicuro, invidioso di questo angolo cittadino tutto colorato, si sia “divertito”, nel cuore della notte, a strappare tutto quanto era stato piantato e curato meticolosamente dai titolari del bar. “Quando la mattina siamo arrivati - racconta dispiaciuta Manuela - i nostri fiori non c’erano più: li abbiamo trovati sradicati barbaramente, fatti in mille pezzi e buttati in un bidone della spazzatura in un viottolo qua vicino”. Ma, per fortuna, le persone oneste e solidali sono molte di più rispetto a quattro sparuti vandali che non sanno come ammazzare il tempo: “Dopo qualche ora - continua Manuela - si sono presentati in tantissimi regalandoci mazzi di fiori pronti per essere piantati e ringraziamo questi amici che ci hanno incoraggiati a continuare nell’abbellimento di questo suggestivo scorcio della nostra cittadina che è costituita da persone oneste e solidali: non sarà questo meschino episodio a farci arrendere, amiamo il nostro lavoro e vogliamo far sentire a proprio agio i nostri clienti nel giardino creato da noi. Chi non ama la natura e le bellezze che questa offre è da definire vigliacco e vandalo come abbiamo scritto nei fogli appesi in ogni vaso deturpato”.

Mariangela Muntoni

Sulcis Iglesiente Oggi