NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
07
Wed, Dec

Iglesias. Presentato il bando Servizio Civile Nazionale, un’occasione per 544 giovani

S.I. Oggi
Aspetto
Condividi

Muovere i primi passi nel mondo del lavoro in un’ottica di aiuto al prossimo: questo è il riassunto del Servizio Civile Nazionale. Dell’esperienza come volontario e del nuovo bando si è parlato al seminario informativo “Diventa protagonista del tuo futuro”, organizzato dal Cesil di Iglesias e tenutosi il 14 giugno presso la Sala Convegni Comunale.
Durante la riunione informativa, alcune operatrici del servizio Informagiovani hanno illustrato ai numerosi giovani presenti il nuovo bando per il Servizio Civile Nazionale, pubblicato il 30 maggio e con scadenza prevista per il 30 giugno. Il servizio civile è sicuramente un’occasione di crescita e arricchimento personale e professionale, utile per diffondere la cultura della solidarietà e della pace fra i popoli.
I posti disponibili sul territorio nazionale sono 21.000, mentre quelli riservati per i ragazzi sardi 544. Le aree di intervento dei progetti tra cui i volontari possono scegliere sono: assistenza alle persone, ambiente, protezione civile, patrimonio artistico e culturale, educazione e la possibilità di fare il periodo di Servizio Civile all’estero. Nel bando, disponibile all’indirizzo web www.serviziocivile.org.it si possono trovare i requisiti richiesti, ma è molto importante che il giovane che voglia partecipare alla selezione scelga con attenzione il progetto presso l’Ente per cui vuole prestare il Servizio. Per questo era presente alla conferenza Carla Lai, volontaria del Centro di ascolto diocesano “Marta e Maria” di Iglesias: “La Diocesi di Iglesias è dotata di tre centri di ascolto, siti a Iglesias, Carbonia e Sant’Antioco, con un altro centro in prossima apertura a Santadi. Il nostro compito è di accompagnare le persone e le famiglie a rendersi autonome e ascoltarle con personale qualificato. Per questo anche noi partecipiamo con il progetto Giovani in ascolto, con il quale ospiteremo sei volontari del Servizio Civile nei nostri centri”.
Il periodo prestato per il Servizio Civile è di 12 mesi, per il quale i volontari percepiranno una somma di 433,80 euro al mese. Quest’anno per la prima volta ci sarà la possibilità di fare domanda per i Corpi civili di pace, un’esperienza all’estero di azioni di pace non governative nelle aree di conflitto o a rischio.
Francesca Figus

Sulcis Iglesiente Oggi