NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
56 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Circolo Sel. Manifestazione a Capo Teulada giusta e condivisa

Ritagli
Aspetto
Condividi

La manifestazione indetta oggi dai collettivi pacifisti aveva come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su ciò che sta avvenendo dietro i cancelli del poligono militare di capo Teulada. Ciò che sta avvenendo oggi a Porto Pino è un qualcosa di una gravità inaudita , sintomo di uno stato che decide di imporre le proprie decisioni anche ponendosi al di sopra della legge che è tenuto per primo a rispettare . L’interdizione di un diritto sancito dalla costituzione è il sintomo di un arroganza e una tracotanza che , in uno stato democratico , non può passare in sordina , silenzioso e tacitato. È disarmante la facilità con la quale , periodicamente , vengono sospesi i diritti inviolabili dell’uomo in questa nazione . Il diritto di dissentire , di circolare liberamente sul territorio nazionale senza avere la sensazione di essere in uno stato di polizia la base di uno stato democratico , libero , civile è la possibilità di esprimere la propria opinione liberamente e nel rispetto delle regole. di manifestare liberamente il proprio dissenso senza essere schedati , perquisiti in mezzo alla strada come il peggiore dei criminali. Invece, ancora una volta , si è deciso che l’Italia non è uno di quelli stati. Si è deciso, non di punire chi decide di uscire dagli schemi della libera obbiezione, ma di sospendere diritti, libertà individuali; di sospendere la democrazia. Un fatto gravissimo di limitazione della libertà dei singoli cittadini , una questione di ordinaria follia dittatoriale .
L’ennesima vergogna !
Circolo SEL Sant’Antioco

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità