NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
65 Nuovi articoli

Carbonia. Sabato mattina, nella chiesa di Cristo Re l’ultimo saluto a don Alfredo Tocco.

Ritagli
Aspetto
Condividi

E’ difficile concentrarsi e trovare le parole giuste per raccontare di lui… in chiesa mi guardo intorno e vedo sguardi smarriti, volti segnati dall’incredulità della notizia… Don Alfredo Tocco ci ha lasciato, non è più tra noi… anche se in verità noi non lo vediamo, ma lui è accanto a noi proprio come ha sempre fatto… Chiedo alle persone che conosco di raccontarmi di lui…

«Un padre, un vero padre, disposto ad aiutare tutti senza chiedere mai nulla in cambio», queste sono le parole che riecheggiano sulla bocca di tutti.

Elisabetta Sedda, un’adolescente di Carbonia dice: «Don Alfredo mi tranquillizzava sempre, aveva le parole giuste per consolarmi e rasserenarmi in ogni occasione, prima di ogni interrogazione sapeva come farmi stare bene». Suo fratello Francesco è schivo, mi dice che non riesce ad esprimere quel che prova, mi racconta di quando Don Alfredo gli fece da catechista per prepararlo in forma privata a ricevere il sacramento della cresima. Signora Maria, invece, mi viene incontro e con un sorriso mi dice che un “padre” come lui è davvero raro, una parola di conforto per tutti e tanta voglia di aiutare le persone… un grazie speciale ad un parroco veramente presente. Suor Eraldina lo paragona al “pane che si spezza” per essere diviso fra tutti…

Ma queste poche frasi sono solo una piccola parte di tutto il bene che la gente sta testimoniando a don Alfredo Tocco…

La mia intenzione ora è quella di interrompere di scrivere e recarmi nella chiesa di Cristo Re, la sua amata parrocchia, ad osservare le persone che attendono l’arrivo della sua salma e chiedere qua e là di manifestare le proprie emozioni nel ricordo di un uomo che ha “vissuto per la parrocchia“, come emozionata mi dice suor Eraldina.

Una notte di preghiere e ricordi ci attende ed è proprio questo che in tarda notte vi racconterò… il ricordo della gente che di lui dice: «Don Tocco? Un padre!»

Domani, alle 11.00, i funerali e l’ultimo saluto a chi Padre torna nella casa del Padre…

Nadia Pische

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna