NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Mon, Jul
45 Nuovi articoli

Un capetto risoluto

Ritagli
Aspetto
Condividi

Cip era un capetto risoluto. Cresciuto all’ombra di un carismatico vecchio, aveva imparato ciò che poteva servire e costruito ciò che riteneva opportuno per diventare capo indiscusso del suo pezzo di cielo. Per fare questo aveva da tempo capito che doveva studiare i malumori dei suoi simili e, quel che creava allarme negli ultimi tempi era un fenomeno che avveniva da tempo immemorabile due volte all'anno: in primavera e in autunno, non solo lo aveva visto con i suoi occhi ma ne aveva persino sentito parlare da suo padre e anche da suo nonno. Ora, avrebbe impedito ad ogni costo che la cosa si ripetesse e poteva contare sul favore degli altri con uguale piumaggio. cipCip appollaiato su un ramo di un albero guardava la pianura che si estendeva oltre il bosco. Non avrebbe mai più potuto sopportare quell'invasione annuale per un certo verso di suoi simili tuttavia di un piumaggio di differente colore. Ogni anno arrivavano a stormi. Una vera e propria invasione, a milioni. Si insediavano nei loro territori, occupavano e facevano tabula rasa di quanto trovavano nei campi, nelle fattorie e recentemente anche nelle città e luoghi abitati spingendosi ogni anno sempre più all'interno oltre le aree costiere da cui poi sarebbero ripartiti con l’appoggio dei pettirossi. Erano mesi che Cip pensava cosa avrebbe potuto fare. uccelli dueBisogna fermare a tutti i costi l'invasione. “Ciascuno doveva rimanere a casa sua” ripeteva nelle assemblee che organizzava “volanti” per non essere individuate. Tra i suoi simili era conosciuto come una testa calda, un fischietto acuto che diceva seme a seme e briciola a briciola, che sapeva bene come strumentalizzare l’opinione comune. Aveva persino coniato uno slogan che stava facendo sempre più proseliti tra i suoi simili: “le nostre ali valgono più delle altre, non facciamocele tarpare!”. Aveva elaborato un piano che si sarebbe dovuto attuare in un solo giorno. Un grande raduno dove ognuno avrebbe mangiato per quattro in modo da rendere spogli di messi e sementi le campagne addossando poi la colpa di questa razzia agli invasori. Se questa tattica non fosse bastata, Cip pensava di presentarsi candidato premier alle prossime “alizioni”, vincendole sarebbe equivalso con legittimazione a fermare l'invasione e, erigere una altissima rete che impedisse l’ingresso agli invasori. pettirossoNella grande aia, tutti presenti, grandi saggi e semplici menti. Ognuno con facoltà di cinguettio, esprimeva pareri e giudizi circa la decisione di Cip. Quest’ultimo, intelligente e scaltro, riusciva con la persuasione a plasmare e dirottare i pareri. Ben presto i saggi si resero conto del plagio e presero le distanze, cercando di portare al ragionamento, motivando e spiegando che le motivazioni del disagio, erano molteplici che non tutti i mali di quel angolo di mondo potevano attribuirsi a una sola causa. Spiegarono anche che lo spazio non aveva limiti per nessuno e che le ali si potevano spiegare in ogni quadrante di cielo. Il fischio di Cip però era più acuto e riprendeva bene il pensiero comune. Aveva la dote del condottiero e le ali che accrescevano le sue fila erano sempre più numerose. Quelle ali non si resero conto di aver perso il loro pensiero e di averne preso in prestito un altro, tanto la suasione si era infiltrata nelle loro menti. Si sentivano forti e, anche quando Cip si spingeva oltre il suo stesso pensiero, assecondavano e giustificavano il loro vate.
La storia di Cip ancora non ha una fine. E’ in elaborazione. Il suo esito si potrà averlo solo dopo aver provato nelle proprie piume la crudeltà di Cip, che per continuare a volare alto, troverà di volta in volta un nuovo “nemico” da combattere. Si sa, c’è tanto malcontento nel piccolo spazio di cielo, Cip troverà sempre una ragione per restare in alto prima che un’altra testolina calda fischi più acutamente di lui.

Ts-Cs

 

Foto web

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna