NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
13
Wed, Nov
28 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Un pericoloso incendio, domato in breve tempo, ha interessato una zona di Su Pranu

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Sulla Sardegna soffia il maestrale e gli amanti del cerino vanno a nozze. Questo pomeriggio un incendio di  origine dolosa. i forestali hanno trovato tre punti fuoco,  ha interessato a Su Pranu una porzione di territorio nelle campagne vicino Sant'Antioco. Le fiamme avvistate poco prima delle 15 hanno interessato un ettaro e mezzo di territorio vicino alla strada comunale per Cussorgia incenerendo sterpaglie e chiudende di fichi d'india di vigneti che essendo "lavorati e puliti" hanno in qualche modo frenato le fiamme.08 14 incendio due su pranu Per evitare che le fiamme si estendessero vista la presenza di numerose case di campagna sul posto sono intervenuti Forestali, protezione civile, Barracelli, dipendenti forestas e vigili del fuoco di Carbonia che sono stati impegnati sino alle 17,30. Dall'alto sono invece intervenuti due elicotteri. Uno proveniente dalla base forestale di Marganai che ha effettuato 23 lanci d'acqua e un altro dalla base di Pula che ha contribuito alla lotta contro il fuoco delle squadre a terra con 16 lanci. L'emergenza incendio e la bonifica da parte delle guardie forestali è terminata alle 17,30. Intanto il servizio meteo regionale rende noto che anche per domani è prevista un'allerta meteo di livello arancione con rischi molto elevati in gran parte dell'Isola, anche a causa del maestrale che, per le prossime 48 ore, continuerà a soffiare con forza. Le zone che restano "sorvegliate speciali" sono quelle del Campidano di Cagliari e Oristano, ma anche il Sulcis, la Gallura e le aree interne del Nuorese mentre sul resto della Sardegna, il codice è giallo. Da segnalare oggi numerosi interventi da parte delle squadre di terra e degli equipaggio di elicotteri e canadair per le emergenze che si sono registrate in varie località. Tra i più vasti quello che si è sviluppato vicino a Torpè dove le fiamme, secondo un bilancio ancora provvisorio, hanno già divorato 200 ettari di bosco e gli uomini della Protezione civile hanno deciso, in via precauzionale, di evacuare diverse abitazioni.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna