NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
26
Thu, Nov
96 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Ennesimo sbarco di clandestini. Questa volta vicino a Capo Sperone, Individuati e trasferiti a Monastir

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Ennesimo sbarco di clandestini nell'isola di Sant'Antioco. In questa occasione  il barchino, partito da Hannaba, è approdato vicino a Capo Sperone non lontano da Portu Sciusciau la zona in cui lo scorso inverno si è arenato sugli scogli il mercantile Cdry Blue. A notarne l'arrivo sono stati numerosi i bagnanti sia da quelli che erano nell'arenile sia dai diportisti che navigavano o si trovavano in zona. Dopo aver ripreso la scena con i telefonini, qualcuno finalmente ha deciso di segnalare lo sbarco ai carabinieri e Commissariato di polizia. Carabinieri e polizia sono così giunte sul posto insieme alla polizia rurale cittadina. Il gruppo, formato da 10 giovani, una volta toccato terra, ha infatti abbandonato il barchino in una zona di costa impervia e ha tentato di dividersi. Otto algerini si sono diretti verso la località Peonia Rosa, due verso la zona di Coe Quaddus. Sembra che adesso dopo il loro arrivo, sapendo ai giorni di quarantena a cui saranno sottoposti, gli extracomunitari cercano di far perdere le proprie tracce. In questo caso però è stato inutile. Sono stati tutti raggiunti e fermati e dopo il primi controlli medici sono stati trasferiti

 foto d'archivio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna