NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
17
Thu, Jun
54 Nuovi articoli

Cronache del Sulcis

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Cronache del Sulcis

Ieri sera a San Giovanni Suergiu, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Carbonia unitamente a quelli della Stazione di Tratalias, durante un normale servizio di controllo del territorio, hanno azzeccato l’auto giusta da fermare e hanno così tratto in arresto, in flagranza di reato un 38enne pescatore di Calasetta domiciliato a Sant’Antioco, già gravato da precedenti denunce, in quanto indiziato del reato di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. I carabinieri hanno intimato l’alt all’uomo mentre questi percorreva la SP 77, all’altezza dell’ex Azienda Agraria INPS, a bordo del proprio veicolo Citroen Berlingo. Sottoposto a controllo e a perquisizione veicolare e personale, il fermato veniva trovato in possesso di gr. 408 (quattrocentootto) di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultata in una busta all’interno dell’abitacolo dell’autovettura. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G. è stato condotto presso il proprio domicilio in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo nella mattinata di oggi 14 apr 2021. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, assunto in carico e custodito in idoneo locale, in attesa di essere inviato per le analisi chimiche e tossicologiche che compiranno i RIS di Cagliari.

Ieri a Giba, i carabinieri della locale Stazione sono riusciti a risalire all’autore di una delle tante truffe online che, in tempi di pandemia e di restrizioni alla possibilità di circolare per i cittadini, stanno tempestando coloro che si avventurino in acquisti azzardati su piattaforme web. L’uomo a febbraio scorso aveva posto in vendita su “subito.it” un amplificatore stereo, modello “Quad303”, al formidabile prezzo di 125 euro. Un pensionato 70enne, originario di Isili, residente a Cagliari, ma di fatto domiciliato a Sant’Anna Arresi, aveva abboccato alla richiesta, effettuato un bonifico sulla carta Postepay indicata dal venditore, senza poter mai ricevere l’oggetto. Non solo, una volta accreditato il danaro sulla card, questa veniva immediatamente svuotata dal denunciato che spariva altresì dal sito web, naturalmente senza aver spedito quanto contrattato. I carabinieri sono riusciti a risalire all’autore dell’inserzione con la collaborazione dell’amministrazione delle Poste e da una serie di verifiche sul reale utilizzatore dell’utenza telefonica utilizzata per i contatti con il truffato. L’uomo identificato e denunciato dai carabinieri è un 34enne di Taranto non nuovo a simili imprese

Stamattina a Giba, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di una serie di accertamenti investigativi, deferiranno in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per omissione di soccorso stradale, una 37enne del posto, separata, incensurata. I carabinieri hanno appurato che la stessa, il 12 aprile 2021, alle ore 12 circa, mentre percorreva la strada statale 195 di Giba, a bordo del proprio autoveicolo  in direzione di Masainas, aveva urtato con lo specchietto retrovisore destro una bicicletta condotta, nel medesimo senso di marcia, da un 73enne, pensionato di Masainas, coniugato. Dopo aver cagionato il sinistro con la propria maldestra traiettoria, la donna si era allontanata dal luogo dell'incidente senza prestare soccorso all’anziano che, a seguito dell’urto, era caduto rovinosamente a terra, venendo poi soccorso da un passante e trasportato quindi dal 118 presso l’ospedale “Sirai” di Carbonia, dove veniva riscontrato come nella caduta egli si fosse rotto la gamba sinistra. All’identificazione della giovane donna si è giunti attraverso una serie di verifiche sulle telecamere di sorveglianza che coprono il percorso da lei seguito, che hanno consentito di verificare tempi e itinerari di percorrenza dell’auto che aveva causato la caduta dell’anziano.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna