NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
61 Nuovi articoli

Carbonia. Movimento Partite Iva protesta per chiusura uffici Camera Commercio in città

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

L’associazione è preoccupata per l’abbandono del territorio a seguito dell'“Avviso all'utenza: prosecuzione chiusura della sede di Carbonia - gli uffici territoriali della Camera di Commercio resteranno chiusi per tutto il mese di Settembre”. Questo il sintetico comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Camera di Commercio di Cagliari e affisso nella locale sede di via Fertilia a Carbonia. Nulla di più sulla data di riapertura.

Mentre oramai il periodo dedicato alle ferie estive si è esaurito, non altrettanto si può dire per gli uffici di Carbonia della Camera di commercio industria artigianato e agricoltura, chiusi ancora per tutto il mese di settembre. Fatto preoccupante per il Movimento Partite Iva che, rappresentando il malessere del mondo imprenditoriale del Sulcis Iglesiente, scrive al presidente della regione, Francesco Pigliaru, ed al commissario straordinario della Camera di commercio, Paola Piras, per esprimere il proprio disappunto.

“Nostro malgrado – scrive il presidente del Movimento Partite Iva, Paolo Bullegas – dobbiamo osservare che, la sospensione dell’attività dell’ufficio camerale sta omettendo il preminente interesse pubblico al corretto funzionamento dei servizi camerali, con l’evidente pregiudizio per la collettività ed in particolare per le imprese ed i loro consulenti professionisti operanti nella circoscrizione di Carbonia Iglesias, oltre che generare profonda collera degli imprenditori nei confronti del governo dell’istituzione camerale”.

Un deciso atto di accusa nei confronti del commissario straordinario che non assicura il corretto servizio di assistenza alle imprese del Sulcis Iglesiente, sul quale operano oltre 9 mila imprese nei vari settori.

«Ma ciò che preoccupa maggiormente - affermano Corrado Di Bartolo e Elio Cancedda, vicepresidenti del Movimento – è l’abbandono istituzionale del territorio. E’ sotto gli occhi di tutti il fatto incontestabile che dopo il commissariamento della provincia, il Sulcis Iglesiente stia subendo un arretramento progressivo delle presenze istituzionali. E non permetteremo che questo prosegua anche con la chiusura della sede della Camera di commercio. Risulterebbe uno schiaffo in faccia a chi cerca di affrontare la precaria situazione economica con grandissimi sacrifici. Non ce lo possiamo permettere».

Resta tuttavia la rabbia di chi in questi giorni, negli uffici ospitati nei locali della ex sede della provincia di via Fertilia, trova un avviso con su scritto: “per le normali attività amministrative contattare gli uffici camerali della sede di Cagliari”. Mentre non dato sapere a chi rivolgersi per quelle pratiche 'non normali'.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna