NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
26
Sun, May
4 Nuovi articoli

Cagliari. Cronache del sud Sardegna. Recenti attività carabinieri

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Il 17 marzo, i Carabinieri della Stazione di Giba, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa un 43enne di Sant'Anna Arresi. L’uomo, nel mese di agosto 2022, aveva incassato la somma di euro 3000 per la fornitura di un piccolo prefabbricato che gli era stato commissionato da un imprenditore 59enne di Carbonia.
Il prefabbricato non veniva mai consegnato all’avente diritto e il 43enne si rendeva irreperibile.


Il 17 marzo, a Nuxis, i Carabinieri della Stazione, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa un 48enne di Pontecorvo (FR) ma domiciliato a Crotone. L’uomo, nel mese di gennaio 2023, aveva pubblicato su un social network un'inserzione per la vendita di un mezzo agricolo, facendosi corrispondere da un 53enne di Nuxis l’importo di euro 2000, senza di fatto mai consegnare il bene.

Il 17 marzo, a Senorbì, i Carabinieri della Stazione , hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per truffa un 24enne di Mogoro che aveva pubblicato un annuncio su un sito e-commerce per la vendita di una playstation e si accordava con un coetaneo di Ortacesus che eseguiva l’acquisto effettuando una ricarica di 150 euro su una postepay a lui intestata; a pagamento incassato, però, il promettente venditore non inviava il bene e si rendeva irreperibile.

Nel pomeriggio del 15 marzo, a Villamar, i Carabinieri della Stazione, i colleghi del NOR della Compagnia di Sanluri e un’unita cinofila del Comando Provinciale di Cagliari, hanno arrestato nella flagranza di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un 74enne del luogo, affidato in prova ai servizi e la sua convivente, una 49enne del luogo. Durante una perquisizione all’interno dell’abitazione dei due, i Carabinieri hanno identificato un verosimile acquirente che all’atto del controllo è stato trovato in possesso di gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo eroina; nel proseguo dell’attività di ricerca venivano rinvenuti altresì gr. 4,8 di eroina ancora solida, 7 dosi di eroina già confezionate dal peso complessivo di gr. 6,1 e pronte per lo spaccio; un bilancino di precisione; materiale per il confezionamento. Tutto lo stupefacente rinvenuto è stato sequestrato. L’acquirente identificato all’interno dell’abitazione verrà invece segnalato all’autorità amministrativa quale assuntore di sostanze stupefacenti.
Al termine delle formalità di rito, in aderenza a quanto disposto dal Pubblico Ministero di turno, i due arrestati sono stati ristretti presso la propria abitazione, in attesa di essere tradotti presso il Tribunale di Cagliari, ove nella giornata odierna vi è stata l’udienza a loro carico all’esito della quale gli arresti sono stati convalidati ed è stato disposto l’obbligo della firma presso la Stazione Carabinieri di Villamar.

Il 15 marzo, a Capoterra i Carabinieri della Stazione hanno arrestato un 29enne del luogo disoccupato, con pregiudizi di polizia a carico, sul conto del quale era stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, un ordine di esecuzione per la carcerazione. Il provvedimento restrittivo ha tratto origine da episodi di maltrattamenti ed estorsione posti in essere dall’uomo, in Capoterra tra il 2019 e il 2022 e sui quali avevano indagato i Carabinieri. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Uta, ove dovrà espiare la pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione.

Il 16 marzo, a Villasor (SU), i Carabinieri della locale Stazione, del NORM della Compagnia di Sanluri, coadiuvati da quelli della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cagliari, hanno arrestato per violazione di domicilio e incendio un 50enne residente a Villasor, disoccupato, con pregiudizi di polizia a carico. L’uomo, dopo avere deliberatamente violato il domicilio dell'abitazione della ex moglie e in sua assenza, aveva appiccato il fuoco alla casa dandosi successivamente alla fuga. Le immediate ricerche condotte dai Carabinieri hanno consentito il rintraccio dell’uomo presso l’abitazione della madre in Cagliari, ove è stato arrestato. L’immobile, che ha subito ingenti danni, è stato dichiarato inagibile dai VV.FF. di Cagliari intervenuti sul posto. L’uomo, trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma, nella mattinata odierna è stato sottoposto a udienza di convalida, all’esito della quale l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e ha disposto la sua traduzione alla Casa Circondariale di Uta.

 

Nota stampa comando provinvciale carabinieri 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna