NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
26
Fri, May
60 Nuovi articoli

Flumini Maggiore. Individuato a Capo Pecora pescatore abusivo di ricci di mare.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Martedì 27 ottobre scorso a Capo Pecora è stato bloccato da una pattuglia della Stazione forestale di Fluminimaggiore un pescatore dilettante che aveva con sé due bottiglie da mezzo litro piene di polpa di ricci che si apprestava a suddividere in contenitori più piccoli per poi rivenderli. Il pescatore, che risulta risiedere a Carbonia, aveva esercitato la pesca a tale echinoderma pochi giorni prima che iniziasse il periodo consentito per questa attività, ne aveva raccolti in numero superiore al consentito, ma soprattutto lo aveva fatto nell’area dove è istituita la “Zona di gestione sperimentale per il ripopolamento del riccio di mare”. In quest’area vige il divieto assoluto di pesca dei ricci di mare e sono operanti inoltre ulteriori specifiche limitazioni per la pesca subacquea professionale, sportiva e ricreativa alle altre specie ittiche durante il periodo nel quale è consentita la pesca ai ricci. Dopo la battuta di pesca aveva provveduto ad aprire i ricci ed a raccoglierne le gonadi (comunemente conosciute come “polpa”) nelle due bottiglie. Oltre al sequestro amministrativo del pescato, al pescatore è stata elevata una sanzione amministrativa di quasi 4.000 euro.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna