NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
62 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Continua il presidio al porticciolo. Lettera ad Assessore Regionale e sindaco

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Mentre si è in attesa della decisione che la Regione assumerà domani per risolvere la vicenda Porticciolo turistico di Sant'antioco, occupato dalle mestranze e dal sindacato, il presidio nella banchine continua. Gli operai auspicano che venerdì si trovi una soluzione ...altrimenti, promettono, sarà battaglia dura per difendere i dipendenti ed i posti di lavoro "costi quel che costi ....sarà guerra".

sulla vicenda questo pomeriggio sono intervenuti anche i consiglieri di opposizione Massimo Melis, Luca cabras, Valerio Lecca e Torello Massa con una nota che riceviamo e pubblichiamo.
"Nonostante dai banchi dell'opposizione i consiglieri Melis, Lecca, Cabras e Massa, abbiano più volte sollecitato l'Amministrazione Comunale a occuparsi seriamente del problema, non ultimo l'interrogazione presentata ad ottobre 2015. scrive Massimo Melis- siamo al 7 di gennaio 2016 e ci si attende che, dall'incontro in programma per domani negli uffici dell'Assessorato agli Enti Locali, si trovi una soluzione transitoria che consenta la ripresa delle attività, sospese dal primo gennaio su ordine del comune, del sistema Porticciolo Turistico". Il gruppo punta il dito sull'approccio, palesemente superficiale, avuto dal Sindaco rispetto alla situazione, scivono i consiglieri, eppure esiste un Atto di indirizzo del Consiglio Comunale che garantirebbe la collettività. Nonostante ciò il Sindaco, continia la nota, sta operando a briglie sciolte, con dubbi risvolti positivi per l'Amministrazione che rappresenta, "forse" tirato per la giacchetta da figure terze. A fronte di tutto ciò, questa mattina abbiamo inviato una P.E.C. all'Assessore Erriu affinché durante la discussione di domani si tenga in considerazione la volontà del Consiglio Comunale espressa sul tema con la Delibera n. 74 del Dicembre 2014.
Con la stessa nota abbiamo intimato al Sindaco di attenersi scrupolosamente ai dettami dell'atto di Indirizzo anzidetto.
Contestualmente abbiamo chiesto, alla Direzione Generale dell'Assessorato agli Enti Locali, di verificare il corretto comportamento normativo fra gli Atti prodotti dal Consiglio Comunale e quanto prodotto successivamente da Sindaco e Giunta.


Il testo della nota

i sottoscritti consiglieri comunali Massimo Melis, Luca cabras, Valerio Lecca e Torello Massa; premesso che:
con la Deliberazione del consiglio comunale Numero 74 del .al,'lzot4' avente per oggetto: Porticciolo Turistico di sant'Antioco - Presa d'Atto sentenza T.A.R. Sardegna N' OLA65l2Ot4 su Decadenza del subconcessionario Global Gestioni sRL , che si allega alla presente, è stato approvato Rtto di lndirizzo che impegna l'Amministrazione comunale, fra l'altro, nella parte deliberativa, come si evince nei due punti interessati riportati integralmente:

1. comunicare la presente Deliberazione alla Regione Autonoma della sardegna - Assessorato Enti
Locali Finanze e urbanistica - richiedendo, ulteriormente, alla stessa Regione, la proroga della
concessione fino all,anno zo20 e significando che l'Amministrazione comunale, salva disposizione
contraria dell'Amministrazione Regionale, che pervenga entro 15 giorni dalla comunicazione della
presente Deliberazione, provederà, con estrema celerità, ad indire apposita procedura
amministrativa finalizzata all'individuazione del nuovo soggetto gestore del Porticciolo Turistico di
Sant'Antioco;
2. stabilire fin d'ora, inoltre, che, nel caso in cui la Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato
Enti Locali Finanze e urbanistica comunichi, entro 15 giorni dalla data di comunicazione della
presente Deliberazione di Consiglio Comunale, disposizioni diverse rispetto a quanto prospettato al
precedente punto, questa Amministrazione comunale rinuncerà alla concessione per l'anno 2015
della struttura denominata porticciolo Turistico, rimandando alla Regione Autonoma della sardegna
ogni diversa determinazione sull'utilizzo del bene;
con la Deliberazione della Giunta comunale Numero 81 del Luglio scorso avente per oggetto: Porticciolo
Turistico - lstituzione struttura lnterna e Atto di lndirizzo per Gestion e dal28lo5l2015 al 31/L2l2oL5 - che
si allega alla presente, la Giunta ha Deliberato in difformità rispetto a quanto stabilito dalla Delibera di
Consiglio Comunale numero 74 del zOltZlZALa;
con nota RAS della Direzione Generale Enti locali e Finanze, servizio Demanio e Patrimonio di cagliari'
protocollo 5109 del 3t.t2.2o!5, viene comunicato al comune di Sant'Antioco che' a seguito della nota
inviata dal comune datata 30.11.2015, e successivamente a seguito dell'incontro tenutosi negli uffici della
Direzione Generate degli Enti Locali in cagliari il 29 dicembre 2015, alla presenza della stessa
Amministrazione Regionare, il sindaco di sant'Antioco, la capitaneria di porto di cagliari e l'Agenzia del
Demanio, lo scrivente: "lntende prorogare il termine della concessione demoniale marittima n'37/20a5
relativa allo gestione del Porticciolo Turistico di sont'Antioco per la durata di tre mesi sino
all'aggiudicazione della procedura ad evidenza pubbtica della gestione del porto turistico' che verrà
pubblicoto entro la prima quindicina del mese di gennaio 2016';
il 05.01.L6 Lei, Assessore Erriu, ha tenuto un incontro in Regione, alla presenza del Direttore Marittimo del
sud sardegna, capitano di vascello (cP) Roberto lsidori, il sindaco di sant'Antioco Mario corongiu e i
rappresentanti degli uffici regionali del Demanio, come si evince dal comunicato stampa pubblicato nel sito
della Regione sardegna. Tale occasione doveva servire a trovare soluzioni condivise che garantiscano la
continuità della gestione del porticciolo di sant'Antioco e i servizi, durante la fase di pubblicazione della
gara per l'individuazione del soggetto che in futuro dovrà gestire lo scalo sulcitano. lnoltre viene convocata
un'altra riunione per l'8 gennaio, per definire i dettagli di quanto è stato discusso'
facendo esplicito riferimento:
al fatto che il consiglio comunale esprime l'lndirizzo e il controllo Politico-Amministrativo sull'attività
dell'Ente lart.42, c. 1, Tuel);
alla nota prot. n. 42ll del 2 febbraio 2013 della Direzione Generale Enti locali e Finanze, indirizzata:
ai sindaci, ai Presidenti delle Province, unioni di comuni e comunità Montane' ai segretari e ai Direttori
generali dei comuni, Province. unioni di comuni e comunità Montana, alle Prefetture' La quale ha per
oggetto: comunicazione relativa ail'intervento sostitutivo ed al controllo sugli atti degli Enti Locali'
scioglimento degli organi e nomina dei commissari straordinari' organi ed uffici regionali competenti'
Contestiamo:
il fatto che il sindaco e la Giunta abbiano agito in difformità rispetto a quanto stabilito con gli Atti di
lndirizzo prodotti dal consiglio Comunale. Con la presente, intimiamo, quindi, al Sindaco, presente in
indirizzo, di attenersi scupolosamente ai dettami di tali Atti e nel caso, questi' non rispondessero più alle
esigenze dell'Amministrazione, invitiamo il Sindaco e la Giunta a riportare in consiglio comunale gli
argomentiaffinché lo stesso consiglio possa esaminare ed eventualmente modificare le volontà espresse;
Chiediamo:
per quanto sopra esposto, Gentile Assessore, che la discussione, prevista per l'8 gennaio presso il suo
Assessorato, riguardo alle prospettive future del Porticciolo Turistico di sant'Antioco, sia rispettosa della
volontà espressa dal consiglio comunale disant'Antioco, seduta n' 74 del 2olL2l2014;
inoltre, che la Direzione Generale Enti locali e Finanze verifichi quanto sopra esposto per determinare il
corretto comportamento normativo fra gli Atti prodotti dal consiglio comunale e quanto prodotto da
Sindaco e Giunta.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità