NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
13
Wed, Dec
56 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Identificati dai catch thieves i ghosbuster autori della rapina all'Aladyn Cafè

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

 impossessandosi anche di una ventina di stecche di sigarette di varie marche. Ai ghosbuster (acchiappa fantasmi) si sono contrapposti i catch thieves (acchiappa ladri) dei carabinieri che li hanno identificati e denunciati per furto aggravato. Sono: J.S. 21 di Perdaxius e A.C. 25 anni di Sant'Antioco, ambedue pregiudicati residenti nella cittadina lagunare. Uno di loro peraltro era già stato denunciato per un analogo evento accaduto a Carbonia qualche mese fa. I carabinieri di Sant'Antioco, nel corso delle indagini, hanno messo a confroto tutti i fatti simili accaduti che ha permessso così di individuare come autori dei furti i due giovani. La conclusione delle indagini ieri mattina quando, uno dei due sospettati è stato visto circolare a bordo di uno scooter “disastrato”, situazione che ha dato la possibilità di fermarlo. Portato immediatamente presso il suo domicilio, che è risultato dotato anche di una piccola telecamerina per evitare visite impreviste, i carabinieri hanno rinvenuto 150 pacchetti di sigarette, due contenitori estratti dalla slot machine e dalla macchinetta mangiasoldi ed il piede di porco usato per forzare le macchinette ritrovato grazie alla confessione di uno dei due che si è pentito e riconosciuto di aver sbagliato. Per meglio comprovare i fatti ai giovani sono stati sequestrati anche gli indumenti e gli zainetti utilizzati al momento del furto e ripresi dalle telecamere di sorveglianza. I soldi rubati non sono stati ritrovati ma i giovani hanno confessato di averli riperduti giocando alle macchinette. Le sigarette invece sono state restuite al legittimo proprietario.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna