NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
64 Nuovi articoli

Cagliari. Ancora un sit-in dagli operai Eurallumina per monitorare l'iter riavvio fabbrica

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Ancora un sit-in della Rsu Eurallumina e di una delegazione di lavoratori. Si sta svolgendo questa mattina, davanti all’assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, in via Roma, a Cagliari. L'intento è quallo di monitorare l’evoluzione del percorso autorizzativo, a quindici giorni dalla conclusione del periodo di 60 giorni previsti dalle norme. L’iniziativa dei lavoratori, la quindicesima, segue quelle del 28 luglio, 1-2-8-18 e 25 settembre, 1-7-16-23 e 29 ottobre, 6 e 12 novembre, e 3 dicembre, oltre a quelle di Portovesme con il sopralluogo del 19 novembre degli Enti nello stabilimento e la manifestazione del 26 novembre della presentazione pubblica del progetto e che proseguiranno ancora per tutto il periodo nelle varie tappe dell’iter. Già fissate le date della conferenza dei servizi, che si svolgerà il 29 e 30 dicembre 2015. In queste date l’iter istruttorio deve concludersi e dovrà essere presa la decisione e i lavoratori auspicano che non emergano "Eventuali integrazioni agli atti che dovessero rendere necessarie- sottolineaono gli operai- queste dovranno essere richieste prima della conferenza dei servizi, così come per il settore Ambiente dell’ex provincia di Carbonia Iglesias, e ribadiscono la loro «forte preoccupazione per i ritardi accumulati nel percorso autorizzativo e la determinazione nel richiedere che gli impegni assunti vengano rispettati".

COMUNICATO RSU EURALLUMINA
LA RSU EURALLUMINA E UNA DELEGAZIONE DI LAVORATORI SVOLGERA’ , NELLA GIORNATA DI GIOVEDI' 10 DICEMBRE 2015 , UN SIT-IN PRESSO LA SEDE DELL’ ASSESSORATO ALL’ AMBIENTE DELLA REGIONE SARDEGNA A CAGLIARI , PER MONITORARE L’ EVOLVERSI DEL PERCORSO AUTORIZZATIVO, A 15 GIORNI DALLA CONCLUSIONE DEI 60 GIORNI PREVISTI DALLE NORME . L’INIZIATIVA DEI LAVORATORI (LA QUINDICESIMA ) , SEGUE QUELLA DEL 28 LUGLIO E QUELLE DEL 1 -2 - 8 -18 E 25 SETTEMBRE E 1 - 7 – 16 – 23 – 29 OTTOBRE , 6 E 12 NOVEMBRE , 3 DICEMBRE , OLTRE QUELLE A PORTOVESME DEL 19 CON IL SOPRALLUOGO DEGLI ENTI IN STABILIMENTO , LA MANIFESTAZIONE DEL 26 IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE PUBBLICA DEL PROGETTO E CHE PROSEGUIRANNO ANCORA DURANTE TUTTO IL PERIODO NELLE VARIE TAPPE DELL’ ITER .
FISSATE LE DATE DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI , CHE SI SVOLGERA ‘ IL 29 ED IL 30 DICEMBRE 2015 .
IN QUELLE DATE ,L’ ITER ISTRUTTORIO DEVE CONCLUDERSI E LA DECISIONE DEVE ESSERE DEFINITIVAMENTE PRESA . AUSPICHIAMO NON EMERGANO NUOVE CRITICITA' CHE DILATEREBBERO ULTERIORMENTE I TEMPI CON LE GRAVI CONSEGUENZE PER L’ ATTUAZIONE DEL PROGETTO CHE QUESTE COMPORTEREBBERO.....
SE EVENTUALI INTEGRAZIONI AGLI ATTI SARANNO CONSIDERATE NECESSARIE, DOVRANNO ESSERE RICHIESTE PRIMA DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI , STESSO DISCORSO VALE PER IL SETTORE AMBIENTE DELLA EX PROVINCIA CARBONIA IGLESIAS , QUINDI NON PUO’ CHE PERMANERE E RIBADIAMO ;
“LA FORTE PREOCCUPAZIONE DELLE LAVORATRICI E LAVORATORI EURALLUMINA E CON LORO I LAVORATORI COLLEGATI COME INDOTTO , PER I RITARDI ACCUMULATI NEL PERCORSO AUTORIZZATIVO E LA DETERMINAZIONE NEL RICHIEDERE CHE GLI IMPEGNI PRESI AFFINCHE NON SE NE ACCUMULINO ALTRI , VENGANO RISPETTATI “
RICORDIAMO ANCORA UNA VOLTA ;
IL PIANO INDUSTRIALE E GLI ACCORDI ISTITUZIONALI SOTTOSCRITTI A TUTTI I LIVELLI PREVEDONO, PER LA RIPRESA PRODUTTIVA DEL PRIMO ANELLO DELLA FILIERA DELL’ ALLUMINIO INVESTIMENTI PER 185 MILIONI DI EURO , L’ IMPIEGO DI OLTRE 200 ADDETTI DEGLI APPALTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI E 357 LAVORATORI DIRETTI ( MOLTI DEI QUALI SARANNO NUOVI ASSUNTI ) OLTRE AGLI ADDETTI AI SERVIZI ( MENSA , TRASPORTI ) , AI FORNITORI , ALL’ INDOTTO IN GENERALE . PROGETTO CHE ,PER IL MOLTIPLICATORE SOCIO-ECONOMICO CHE VIENE UTILIZZATO, ARRIVA AD AVERE UNA VALENZA DI OLTRE 1000 POSTI DI LAVORO . TUTTO QUESTO NEL PIENO RISPETTO DEGLI ORGANI AUTORIZZATIVI QUALI IL “ SAVI REGIONALE E IL SETTORE AMBIENTE DELLA EX PROVINCIA CARBONIA IGLESIAS “, SULLA LORO COMPETENZA E IMPARZIALITA ' DI GIUDIZIO , COME ABBIAMO SEMPRE FATTO IN QUESTI DIFFICILI ANNI DI LOTTA PER RIVENDICARE IL DIRITTO FONDAMENTALE QUALE E’ IL “ LAVORO “ , CERTI CHE SI POSSANO CONIUGARE NEL RISPETTO DELLE LEGGI E DELLE REGOLE ( ESSENDO I PRIMI A PRETENDERLO) ”AMBIENTE - SALUTE – LAVORO “ , AL FINE DI SCONGIURARE CHE I RITARDI POSSANO PREGIUDICARE UN COSI IMPORTANTE PROGETTO INDUSTRIALE , PER L’ ENORME VALENZA SOCIO –ECONOMICA , OLTRE CHE MIGLIORATIVA RISPETTO ALLA FASE PRE FERMATA , DAL PUNTO DI VISTA TECNICO E AMBIENTALE.I LAVORATORI E LE LAVORATRICI EURALLUMINA , SENZA VOLER ESERCITARE NESSUNA PRESSIONE , SARANNO ANCORA PIU' PRESENTI IN TUTTA LA RESTANTE FASE AUTORIZZATIVA, PER MONITORARE CHE L’ITER SPECIFICO ,SEGUENDO IL SUO CORSO NORMATIVO, NON SUBISCA ULTERIORI RITARDI E CHE GLI IMPEGNI PRESI RIGUARDO ALLA TEMPISTICA E INDICATI DALL’ ASSESSORE ALL’ AMBIENTE E DAI TECNICI E DIRIGENTI PREPOSTI ,SIANO RISPETTATI . RSU EURALLUMINA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna