NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
62 Nuovi articoli

Carbonia. Conclusa operazione "Occhi Blu". 48 indagati per traffico internazionale di droga

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Con la notifica di 48 avvisi di conclusione delle indagini e altrettanti cosidetti avvisi di garanzia si è conclusa formalmente l'indagine "occhi blu" condotta negli anni 2011-2012 dai carabinieri della compagnia di Carbonia.
L'indagine che ha permesso di disarticolare un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale di sostanze stupefacenti tra la Colombia - la Spagna e l'Italia con una propaggine nel Sulcis, ha avuto inizio dal monitoraggio di un pregiudicato di Carbonia, soprannominato "occhi blu",  visto il colore particolarmente azzurro dei suoi occhi.
Il controllo di questa persona ha permesso di ricostruire il primo viaggio fatto in Spagna da una donna cagliaritana attualmente in carcere, tale Patrizia MALUNE, ed i contatti di un ragazzo di Arzachena, tale Claudio BUSCARINO  con alcuni pericolosi trafficanti colombiani insediati in Spagna.
Tali contatti, agevolati da colei che è stata ritenuta il referente dell'organizzazione in Sardegna, la colombiana Luz Carime MARTINEZ PINZON, tratta in arresto nei giorni scorsi all'aeroporto di Olbia, permettevano di far arrivare in Sardegna, con un corriere spagnolo, una partita di cocaina, bloccata dai carabinieri di Arzachena che lavoravano con i colleghi di Carbonia, a dicembre del 2011.
Bloccato tale canale l'attività continuava sull'asse sulcitano, che si muoveva in diverse direzioni per approvvigionarsi di cocaina e rifornire la piazza di Carbonia.
In tale contesto, nel maggio 2012 veniva effettuata una perquisizione nell'ovile di MEI Francesco che consentiva ai carabinieri di arrestare il giovane con una pistola usata probabilmente per commettere reati contro il patrimonio e un passamontagna, nonchè un ingente quantitativo di sostanza da taglio.
Gli avvisi di garanzia di oggi, primo passo verso il rinvio a giudizio degli indagati chiudono una  grossa indagine prodromica a quella successiva denominata TRIPLETE, che con maggior fortuna, e senza il decorrere del tempo,  ha consentito l'arresto di 54 persone, ormai giunta alle condanne in primo grado.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità