NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
65 Nuovi articoli

Intrecci nei teatri di pietra VII edizione. Il 13 agosto a Macomer

Spettacolo
Aspetto
Condividi

NurArcheo Festival – Intrecci nei teatri di pietra, settima edizione. La tradizione storica e culturale della Sardegna si sposa con il teatro in alcuni dei luoghi di maggior pregio archeologico dell’Isola, nel solco di quel progetto che intende fondere cultura e turismo. Dal complesso nuragico Romanzesu di Bitti alla necropoli prenuragica di Montessu a Villaperuccio, dall’area di Tamuli a Macomer al nuraghe Seruci di Gonnesa, dal sito archeologico S’Arcu e is Forros di Villagrande Strisaili a quello Scerì di Ilbono: ecco i suggestivi palcoscenici che accoglieranno, dal 5 agosto al 13 settembre, la rassegna, dislocati fra Sulcis, Ogliastra e Nuorese, in zone non sempre parte dei circuiti culturali convenzionali, anzi, ma, nonostante la difficoltà di intercettare un flusso rilevante di visitatori, sicuramente ad alta potenzialità turistica (il nuraghe Seruci, per esempio, è da pochi giorni finalmente visitabile e ha già attratto a Gonnesa numerosi turisti).
NurArcheoFestival è organizzato da Il crogiuolo, con la direzione artistica di Mario Faticoni, idea e progetto di Rita Atzeri, in collaborazione con e finanziato dai comuni aderenti alla manifestazione (Bitti, Fluminimaggiore, Gonnesa, Ilbono, Macomer, Perdaxius, Portoscuso, Sinnai, Ulassai, Ussassai, Villagrande Strisaili, Villaperuccio) e in sinergia con le cooperative Irei, Mediterranea, Esedra, Bios, Istelai, Associazione del sorriso, ODV Muntangia.

Il programma 13 agosto 2015

Il 13 agosto, alle 19, nell’area archeologica di Tamuli a Macomer, i “padroni di casa” del Crogiuolo propongono All’ombra dell’ultimo sole - per Tamuli nella Notte di San Lorenzo, di Rita Atzeri, con Alessandra Leo, Pier Paolo Frigau, Gloria Uccheddu, Daniele Pettinau, Alessandro Muroni, Mirko Ariu, musiche originali di Alessandro Muroni.
Una compagnia teatrale, composta da giovani attori messi insieme da un improbabile capocomico e regista, riceve, dopo una lunga attesa, una commissione di lavoro. L'arduo compito è tentare la messa in scena di alcune novelle tratte dal “Decamerone” di Boccaccio. Il regista decide di riproporre lo schema della gara tra narratori, già presente nell'opera boccaccesca, e invita i suoi attori e il musicista che ha coinvolto a preparare un pezzo che ha loro assegnato. Ciò che il pubblico vede è una sezione delle prove. Gli attori non indossano abiti di scena ma i loro normali abiti da lavoro e si chiamano tra loro per nome, utilizzando quelli reali.

Durante tutto il giorno si succederanno le visite guidate all’area archeologica, curate dalla Coop. Esedra. Alle 22 osservazione guidata del cielo a cura dell’Associazione Astronomica Nuorese

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità