NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
56 Nuovi articoli

Cagliari. Domenica 8 maggio una passeggiata nel Sulcis lunga 540 milioni di anni

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Domenica 8 maggio è programma una passeggiata lunga 540 milioni di anni, tra i fossili più antichi d'europa, miniere, tracce dei piccoli mammuth presenti in Sardegna durante le ultime glaciazioni e siti archeologici di età nuragica, in compagnia dell’archeologo Nicola Dessì e del geologo Luigi Sanciu.
La giornata inizierà con la visita al giacimento fossile di archeociatine in località “Sedda Modditzis” nel territorio di Gonnesa. Le archeociatine possono essere considerate tra i primi organismi viventi che abitarono la terra quasi 600 milioni di anni fa.
A breve distanza poi la visita alle rovine della miniera d’argento omonima rilevata nel 1870 da Giorgio Asproni.
In località “Morimenta”, sempre nel territorio di Gonnesa, visita al giacimento di arenarie ove vennero trovate le impronte dell’antico cervo “premegaceros cazyoti” e del “mammthus lamarmorai”.

Il pranzo sarà al sacco nella spiaggia di Porto Paglia, ove sono visibili i resti di un’antica tonnara e di una torre di epoca spagnola.

Dopo pranzo, visita dall’esterno il nuraghe “Seruci” (non visitabile poiché in fase di scavo) e nella frazione di Nuraxi Figus vedremo un palmento (per la pigiatura del vino) di età romana.
Infine a chiudere la passeggiata sarà la visita alla tomba dei giganti di età nuragica nella pineta di Cortoghiana.

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità