NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Ardauli. Il 15 e 16 Ottobre: Declinazioni d’autunno

Cultura
Aspetto
Condividi

Declinazioni d’autunno, una manifestazione che tinge il centro Sardegna, con un Festival che incorpora colori, sapori, parole, musica e immagini. Il 15 e 16 Ottobre ad Ardauli, noto centro del Barigadu, nel cuore della Sardegna, per il settimo anno consecutivo, si svolgerà un’intensa e curata manifestazione artistica, ideata da Silvia Mascia.
L'evento di quest'anno, arrivato ormai alla piena maturità, avrà la possibilità di dare il massimo della sua fioritura organizzativa, per lo spessore delle iniziative messe in piedi e per la caratura delle personalità artistiche coinvolte.
Non solo arte nella forma figurativa, ma anche nelle sue diverse sfaccettature, come la musica e la poesia.
La manifestazione, ancora una volta, è stata resa possibile, grazie ai tanti enti e associazioni che si sono resi disponibili nel seguire questo progetto e che hanno contribuito a dare un tocco di ulteriore qualità al tutto.
In primis, la Pro Loco di Ardauli, che si è spesa fortemente nell’organizzazione di questo evento, che comprende un programma sostanzioso e ben definito, articolato nelle giornate del 15 e 16 ottobre prossimi. Essenziale anche l'apporto dall’Amministrazione comunale di Ardauli, della Cooperativa Sociale Onoai, del Servizio Civile Nazionale, dell’Unione dei Comuni del GAL Barigadu-Guilcer e della Regione Autonoma della Sardegna.
Inoltre, l'evento sarà inserito nell'ambito di una delle festività religiose più importanti del paese, quella Patronale della Beata Vergine del Buon Cammino, che come tradizione si svolgerà negli stessi giorni e per l’occasione saranno visitabili anche le due chiese, la prima intitolata sempre alla Beata Vergine del Buon Cammino e la seconda ai Santi medici Cosma e Damiano.
Oltre ad ammirare la particolare bellezza del paese, in un percorso itinerante che si articolerà nelle vie del centro storico, si potranno visitare anche le case dei privati e svariate mostre. Tra le altre cose interessanti da vedere, ci sarà anche una esposizione degli antichi costumi tradizionali del paese, si potrà visitare l'antico mulino a pietre ancora funzionante e assistere alla visione del film documentario “Uomini contro carbone”, che contiene anche alcune interviste fatte a minatori ardaulesi che furono costretti ad emigrare in Belgio per poter trovare lavoro. Madrina di eccezione dell'evento, la famosissima Dina Pala, la più grande maestra vivente dell'arte arte sarda del Novecento, che sarà presente ad Ardauli per l'occasione. Oltre alle sue opere, saranno visibili anche quelle di altri celebri artisti contemporanei, che esporranno nelle case messe a disposizione dai privati nelle vie del centro Tra gli artisti contemporanei che hanno dato l'adesione, ci saranno, Mimmo Bove, Massimo Cara, Giuseppina Carta, Tino Cavagnoli, Alessandro Cossu, Elisabetta Corona, Carla Ester Cossu, Eleonora Deidda, Maria Grazia Dettori, Maria Filindeu, Claudio Ibba, Samanta Massidda, Marta Moi, Ignazia Murgia, Gloria Musa, Nora Nazarzcki, Angela Nonnis, Ivano Piras, Giovanni Pisanu, Gianni Scebba, Pierino Vargiu.
In alcune vie, già individuate da un progetto di valorizzazione del centro abitato, verranno eseguiti in tempo reale, anche dei Murales a tema, che saranno poi terminati in più riprese.
Sabato 15, alle ore 19.00, si terrà anche un concerto musicale in chiave orchestrale, eseguito dalla famosa Banda Musicale Storica Ennio Porrino di Arbus, accompagnata dal direttore Gianni Foddai. A presentare la serata, la nota poetessa sarda, Premio Alda Merini 2016, Luisa Foddai. A far da corollario alla musica, i profumi e i sapori del territorio, fra degustazioni e piatti tipici locali.
Domenica 16, infine, la manifestazione si concluderà con un Reading poetico, presentato dalla Maestra d’Arte Silvia Mascia, che si terrà dalle ore 19 nel piazzale della splendida struttura a corte “Casa Tatti”, sede sia della nuovissima Biblioteca comunale, sia del nuovissimo Museo etnografico di Ardauli. I poeti protagonisti del reading, saranno Giuseppina Carta, Eliano Cau, Luisa Foddai, Amantia Martinelli, poesie di Salvatore Miscali, Iride Peis, Franco Sotgiu.

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità