NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
56 Nuovi articoli

Eurallumina. Ultimi passi verso il riavvio dello stabilimento

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Sembra sia ad una svolta l'attesa dei lavoratori Eurallumina di Portovesme per il riavvio della fabbrica che raffina l'allumina, primo anello della filiera dell'alluminio ferma da anni. Lunedì 21 settembre ha avuto inizio la verifica della documentazione degli atti depositati inerenti al progetto per far ripartire lo stabilimento che secondo le promesse impiegherà dieci giorni. Al termine poi scatteranno i sessanta giorni  previsti dalla legge per eventuali ricorsi e osservazioni. Il termine  era stato annunciato alla RSU Eurallumina dal Servizio Savi dell’assessorato regionale dell’Ambiente nel corso di un incontro con il capo di Gabinetto dell’assessorato dopo il deposito della documentazione necessaria per il riavvio della fabbrica. In quell'occasione ha fatto da corollario un sit-in dei lavoratori,  quinta iniziativa si sollecito, davanti agli uffici regionali di via Roma a Cagliari. "Il capo di gabinetto ha ribadito l'impegno sull'accelerazione dei tempi – spiega Antonello Pirotto della Rsu unitaria-  a cui si aggiunge anche l'impegno di un potenziamento della struttura  regionale incaricata di valutare il progetto presentato da Eurallumina". I lavoratori comunque hanno annunciato, dopo il sit della scorsa settimana davanti alla Regione, altre iniziative per "vigilare" sul rispetto dei tempi del procedimento. Il Piano industriale e gli accordi istituzionali sottoscritti prevedono per la ripresa produttiva del primo anello della filiera dell’alluminio investimenti per 185 milioni di euro. L’impiego di oltre 200 addetti degli appalti per la realizzazione degli impianti e 357 lavoratori diretti di cui molti saranno nuovi assunti. A questi si aggiungono, gli addetti ai servizi mensa e trasporti e i fornitori per circa 1.000 posti di lavoro complessivi. "I lavoratori e le lavoratrici Eurallumina, senza voler esercitare nessuna pressione, saranno presenti in tutto l'iter delle autorizzazioni – ribadisce una nota della Rsu aziendale dopo le ultime vicende- per monitorare che il suo corso normativo non subisca ulteriori ritardi e che gli impegni riguardo la tempistica indicati dall’assessore dell’Ambiente siano rispettati". (red)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità