NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

La Regione concede ai comuni della Sardegna finanziamenti per interventi di tutela e valorizzazione degli insediamenti storici

Politica Locale
Aspetto
Condividi

La Regione concede ai comuni della Sardegna indicati alla voce “Destinatari” finanziamenti per interventi di tutela e valorizzazione degli insediamenti storici, in particolare per una fra le seguenti tipologie di intervento:

- programmi integrati, per la parte relativa a opere infrastrutturali pubbliche e fino al 90 per cento delle spese ammissibili effettivamente e definitivamente sostenute dal Comune, con esclusione dei costi per l'acquisizione delle aree e degli immobili e al netto di eventuali contributi nazionali e/o regionali o di agevolazioni fiscali. Saranno finanziati anche interventi di recupero primario relativi a immobili di epoca antecedente il 1940, secondo i limiti validi per questo tipo di intervento e indicati nel bando;

- piani di riqualificazione urbana, per la parte relativa a opere infrastrutturali pubbliche e fino al 60 per cento delle spese a carico del Comune, con esclusione dei costi per l'acquisizione delle aree e degli immobili.
I comuni potranno anche presentare proposte per interventi di recupero e valorizzazione di beni del patrimonio disponibile della Regione indicati nella deliberazione della Giunta regionale n. 5/28 del 6 febbraio 2015 (vedi sezione normativa), una volta acquisita la disponibilità della Regione alla cessione a prezzo simbolico. In questo caso, alla richiesta di finanziamento dovrà essere allegata la relativa documentazione.
Le spese dovranno essere sostenute successivamente al 24 settembre 2015, data di pubblicazione del bando su questo sito.
Le proposte progettuali saranno esaminate da un’apposita commissione che ne accerterà l’ammissibilità e, successivamente, valuterà quelle ritenute ammissibili.
Terminata la valutazione e sulla base del punteggio totalizzato da ciascuna, la commissione stilerà quattro graduatorie per ciascuna Provincia: due per i programmi integrati e due per i piani di riqualificazione urbana, distinte per entrambi gli interventi in grandi comuni e piccoli comuni, in modo da garantire la riserva di fondi per questi ultimi prevista dalla delibera della Giunta regionale n. 40/9 del 7 agosto 2015 (vedi sezione normativa).
Gli atti della commissione saranno approvati con determinazione del direttore del Servizio supporti direzionali, affari giuridici e finanziari.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna