NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Sant’Antioco. Campetto pericoloso. I consiglieri di "Sant'Antioco Attiva" scrivono al sindaco

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Lettera aperta del Gruppo Consiliare Sant'Antioco Attiva, Massimo Melis Luca Cabras e Valerio Lecca, al Sindaco, sulla situazione di grave pericolo riguardante il campetto di Via Matteotti, poco distante l'edicola.
Il Comune di Sant'Antioco è intervenuto, in nelle ultime settimane, posizionando due porte da calcetto nel campetto, originariamente da tennis, ubicato vicino ai palazzoni, nella via Matteotti.
La novità è stata colta subito con grande favore da parte di tutti, in particolar modo dai giovani della zona che hanno potuto utilizzare quella struttura, ormai da troppo tempo abbandonata.
Il posizionamento delle porte, però, è stato interpretato dai più come l'inizio di un intervento più ampio, per rendere quello spazio davvero fruibile. All'atto pratico, invece, con il passare del tempo, ci si è resi conto che, per l'Amministrazione Comunale, l'aver posizionato due porte da calcetto ha risolto tutti i problemi legati all'utilizzo di quel campetto.
Per noi, semplici cittadini, è stato sufficiente fermarci cinque minuti, a guardare i ragazzi giocare a pallone, per prendere atto della gravissima situazione di pericolo creata dall'Amministrazione Comunale, che, con una superficialità disarmante ha fatto posizionare le due porte da calcetto senza avere prima ripristinato la recinzione, che delimita il campetto. Solo in tal modo si sarebbero presi i giusti accorgimenti per evitare che il pallone finisse continuamente in strada.
Alla presente alleghiamo una sequenza di foto che abbiamo scattato, durante 5 minuti di sosta, nei pressi del campetto mentre i ragazzi giocavano a pallone.
Per quanto sopra, il Gruppo Consiliare Sant'Antioco Attiva, chiede al Sindaco, in qualità di responsabile della sicurezza della cittadinanza, di intervenire immediatamente affinché si renda sicura la pratica sportiva in quel campo, attraverso il posizionamento della rete di recinzione. Nel frattempo la riteniamo responsabile di qualsiasi cosa possa accadere a causa di tale negligenza.
Chiediamo inoltre che lo stesso spazio venga reso disponibile anche per giocare a tennis, attraverso il posizionamento della rete che all'occorrenza potrà essere rimossa a seconda dell'utilizzo che si deve fare del campetto (tennis-calcetto).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità