NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Portoscuso. Una delibera urgente per il distretto del tonno del Sulcis

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Lo chiede il capogruppo in consiglio regionale  dell'UDC Gianluigu Rubiu che auspica la creazione attraverso una legge regionale di una filiera completa del pregiato pesce, dalla riproduzione all’allevamento alla lavorazione. << bisogna avviare una delibera attuativa per il Distretto del tonno del Sulcis, per dare un input al progetto di valorizzazione della produzione dell’area e riconoscere l’attività degli operatori mediante un marchio che possa dare valore aggiunto alla produzione tipica della zona>> .afferma Rubiu- <<Nel Sulcis è stato già costituito un comitato – spiega l’esponente centrista – tra i Comuni rivieraschi, gli operatori economici impegnati nel settore ittico e le cooperative, finalizzato ad un riconoscimento ufficiale del territorio come distretto, ma non è stato dato avvio al progetto attraverso un provvedimento della giunta regionale. Una lacuna che produce ingenti danni economici per il comparto>>. Il distretto del Tonno è destinato, nei propositi, a , con una ricaduta importante anche dal punto di vista occupazionale e turistica. <<Si potrebbe procedere così all’identificazione di un marchio riconosciuto – conclude Rubiu -  per il tonno isolano proveniente dalle aree del Sulcis, con i pescatori della tonnare di Carloforte e Portoscuso che non dovrebbero più dipendere dalle quote ministeriali. Non solo. C’è la prospettiva di ulteriori riconoscimenti per il comparto ittico isolano che potrebbe allargarsi alle vongole di Marceddì sino alle anguille della laguna di Santa Gilla e alla bottarga di Cabras, attraverso appositi marchi per la tutela delle produzioni sarde>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna