NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
61 Nuovi articoli

Carbonia. Chiusura della tenenza della Guardia di Finanza e probabile chiusura dell'ufficio Inps della città.

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Chiusura della tenenza della Guardia di Finanza e probabile chiusura dell'ufficio Inps a Carbonia. A denunciarne il pericolo è in un comunicato stampa il consigliere regionale di Sant'Antioco di Forza Italia Ignazio Locci. "Se da una parte i parlamentari del centrosinistra (coalizione alla guida di Governo e Regione) stappano lo spumante per festeggiare gli pseudo successi del Piano Sulcis, dall’altra stanno a guardare in silenzio mentre si consuma la fuga dello Stato dal nostro territorio. E così, anche la Tenenza della Guardia di Finanza di Carbonia, che copre ben 15 dei 23 Comuni del Sulcis-Iglesiente, viene soppressa da un Governo con il vizietto del taglio lineare. Centri che adesso saranno ancora più soli, lontani da uno Stato che pian piano ci obbliga a combattere con le armi spuntate contro i mille problemi che attanagliano la nostra terra. E questo nonostante l’interessamento dei Sindaci che a suo tempo avevano scritto al Comando generale della Guardia di Finanza per scongiurare l’ipotesi chiusura- scrive Locci- Ma l’abbandono del nostro territorio non finisce qui: indiscrezioni vogliono l’Inps sempre più decisa a chiudere definitivamente l’ufficio di Carbonia, già orfano dello sportello dedicato alle imprese. Evidentemente per questo Governo il Sulcis-Iglesiente non conta nulla, se si sente in diritto di chiudere anche quei pochi servizi rimasti. Forse non è chiaro che recarsi a Iglesias (unico sportello Inps che dovrebbe, per ora, rimanere in attività) per i cittadini del Basso Sulcis non è propriamente una passeggiata. Siamo sempre in tempo per lottare affinché lo Stato non proceda con il suo folle disegno di abbandono del territorio Sulcitano. Faccio un appello ai parlamentari del Sulcis-Iglesiente che siedono nella Camera dei deputati e nel Senato della Repubblica, certo che faranno di tutto per evitare la “cancellazione” del territorio che rappresentano".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità