NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
65 Nuovi articoli

Carbonia, le comunali. Casti in testa, Piano tallona Massidda per il secondo posto: il 19 giugno ci sarà il ballottaggio

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Dati in mano, per 18 su sezioni su 32, c’è una prima notizia ormai certa: il 19 giugno Carbonia tornerà alle urne per decidere chi sarà il sindaco del prossimo quinquennio. Resta l’incertezza sullo sfidante di Giuseppe Casti: sarà Paola Massidda, per il Movimento 5 Stelle o Ugo Piano, l’ex sindaco degli anni Ottanta e Novanta tornato in pista a capo di quattro liste civiche e del PSI?
Superata di poco la metà della conta, dunque, il sindaco uscente candidato per centrosinistra più liste civiche di varia estrazione, è fermo al 36,74 per cento: impossibile recuperare i circa 5 mila voti che gli mancano per trionfare al primo turno. Paola Massidda, confermando l’ “aria” che si è respirata in città per tutta la campagna elettorale si piazza per ora a meno di mille voti di differenza dal primo, con una percentuale del 22,54. Da notare che la candidata pentastellata, a differenza di Casti, che ha meno voti delle sue liste (il differenziale per ora è del 4 per cento circa) ha portato a casa circa 400 voti in più della sua unica lista, che per ora fa segnare un ottimo 18 per cento. Ugo Piano la tallona a circa 120 voti di differenza, con il 21, 10 per cento.
Seguono Daniela Garau, altra civica, con l’8,97 per cento; Andrea Corda, portabandiera di Unidos con il 7,62; Francesco Cicilloni, candidato per Dipende da Noi, con il 3,04.      

Giovanni Di Pasquale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità