NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
56 Nuovi articoli

Villaperuccio. Antonello Pirosu riconfermato sindaco dopo un lungo testa a testa. Storia di una elezione

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Sarà ancora Antonello Pirosu il sindaco di Villaperuccio. Ha infatti ottenuto per la terza volta la fiducia dei suoi compaesani battendo Mariagrazia Peis nelle elezioni svolte domenica 5 giugno. Nel nostro articolo del 25 maggio scorso oltre ad aver descritto gli schieramenti in campo e illustrato i loro programmi, abbiamo riferito il parere dei più esperti conoscitori del piccolo centro sulcitano che annunciavano un esito incerto del voto poichè erano assenti dalla contesa tutti i principali protagonisti che hanno animato la vita politica baroniese negli ultimi 25 anni. Lo spoglio delle 767 schede (erano 1045 gli elettori aventi diritto) depositate nell'urna dell'unica sezione elettorale ha confermato l'impressione da noi riportata.
Infatti alle 23,35 completate le operazioni di routine, sono state aperte le porte del seggio ed è iniziato lo spoglio che ha regalato ai tanti presenti – candidati, sostenitori e semplici curiosi – un avvincente testa a testa tra le due liste. Partita in leggerissimo vantaggio, Mariagrazia Peis (lista "Ricostruiamo Villaperuccio") è stata raggiunta e superata verso la cinquantesima scheda estratta dall'urna da Antonello Pirosu (lista Po Sa Baronia). In seguito il vantaggio della lista guidata da Pirosu è andato lentamente dilatandosi fino a raggiungere il massimo di 20 voti verso metà spoglio per poi ridursi a soli 2 voti quando mancavano meno di 200 schede. A quel punto era grande la speranza di una rimonta per i sostenitori di Maria Grazia Peis quanto era grande il timore di un pericoloso sorpasso per i sostenitori di Pirosu. Tuttavia il vantaggio per la lista guidata da Pirosu è lentamente ricresciuto fino ai 19 voti finali pari al 51,26% dei voti validi (le schede bianche sono state 10, le nulle 8). Non appena concluse le operazioni, erano da poco passate le 2 del mattino, la presidente del seggio Alessandra Piras, che ogni tanto con una battuta è riuscita a strappare un sorriso ai numerosi presenti stemperando in questo modo la grande tensione, ha ringraziato i componenti del seggio stesso per l'ottimo lavoro svolto e il pubblico per il comportamento esemplare tenuto durante lo di spoglio.
Visto lo scarto ridotto tra le due liste e considerando che alla vigilia del voto in entrambi gli schieramenti vi era la certezza di un'ampia vittoria, praticamente non vi è stata esultanza da parte dei vincitori ma si poteva notare il sollievo per lo "scampato pericolo" sui loro visi. Allo stesso tempo era piuttosto evidente la delusione sui volti dei giovani candidati nella lista "Ricostruiamo Villaperuccio".
 All'esterno del seggio vi è stata qualche stretta di mano tra vincitori e sconfitti e le congratulazioni del pubblico a tutti i consiglieri eletti.
 A proposito dei consiglieri eletti, avevamo preannunciato un grande ricambio visto i tanti volti nuovi che per la prima si sono presentati al giudizio degli elettori baroniesi. Siederanno nei banchi della maggioranza oltre ai riconfermati Sonia Piu e Roberto Pinna, i neoeletti Marcello Piras (il più votato in assoluto con 89 preferenze), Mario Silvio Stera, Debora Rivano, Maurizio Aresu, Nicola Collu e Nicola Lai. Continuerà a sedere nei banchi della minoranza Maria Grazia Peis assieme a Gianluca Piredda, Beppe Tuveri e Fabrizio Piras, anche loro alla prima esperienza politica.

Red

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità