NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Cagliari. Locci (fI) sulla vicenda Ati-Ifras inconcludenza della Regione mentre i lavoratori vedono lo spettro del licenziamento.

Politica Locale
Aspetto
Condividi

Dopo la lettera dei sindaci del Sulcis al governatore Grancesco Pigliaru sulla situazione degli operai Ati Ifras, interviene anche il consigliere sulcitano di forza Italia Sardegna Ignazio Locci. "La Regione continua a prendere sottogamba la vicenda Ati-Ifras, cui è legato il destino di circa 500 lavoratori che, alla luce di questa drammatica situazione di incertezza, perderanno il posto di lavoro a partire dal primo gennaio 2017. Uno scenario inaccettabile, cui la Giunta deve porre rimedio nel più breve tempo possibile, scrive Locci in un comunicato, La soluzione? Pubblicare entro settembre i bandi per la gestione delle aree del Geoparco; assicurare la clausola sociale che consenta di mantenere livelli occupazionali e retributivi; ma, soprattutto, garantire un meccanismo di proroga dei servizi che faccia da cuscinetto nell’ipotesi in cui i tempi di espletamento della gara pubblica per l’affidamento sei servizi dovessero protrarsi ulteriormente. Non possiamo continuare ad attendere che le rassicurazioni fornite dagli assessorati regionali competenti si traducano in atti concreti, conclude Locci, mentre la scadenza del 31 dicembre si avvicina e le 500 famiglie sarde sentono sulla schiena il peso dell’assenza di garanzie. I tempi per risolvere la vertenza ci sono tutti: occorre che la Giunta adempia al suo dovere e si impegni per garantire un futuro ai lavoratori, nonché continuità ai servizi di manutenzione delle diverse aree archeologiche e dei cantieri comunali gestiti da Ati-Ifras. Basta con le chiacchiere e le false promesse. I tempi sono più che maturi per mettersi al lavoro, senza concentrare tutte le energie per risolvere le zuffe interne alla maggioranza".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità