NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
61 Nuovi articoli

Sulcis Iglesiente. (Locci (fi) Le visite mediche nella Asl 7, diventati ormai inaccettabili.

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

La denuncia arriva da Ignazio Locci Consigliere regionale Forza italia Sardegna che aggiunge: "Non bastavano i tagli insensati ai servizi sanitari, tra finte razionalizzazioni e riforme sconsiderate, adesso si aggiunge anche il problema (ormai dramma) dei tempi delle liste d’attesa, divenuti inaccettabili". Per locci ottenere una prestazione medica dalla Asl 7 sta diventando un incubo: "per le visite oculistiche siamo ormai arrivati a sette mesi di attesa, un lasso di tempo improponibile per chiunque .dice- e il risultato è che si è costretti a rivolgersi ai professionisti privati, spendendo di tasca propria per prestazioni che dovrebbe dispensare l’Azienda Sanitaria, o alla solita Sanità del Capoluogo, destinata, di questo passo, a diventare unico punto di riferimento anche per i cittadini del Sulcis. Peggio va la chirurgia oculistica, ormai inesistente da quando alla guida della Asl 7 c’è il Commissario Antonio Onnis. Per non parlare di particolari visite, come quelle allergologiche, per le quali i tempi di attesa sfiorano i dodici mesi. Impensabile dover attendere così tanto tempo per un controllo medico. Se poi si pensa che nella riorganizzazione promossa dal Commmissario non v'è alcuna traccia delle soluzioni necessarie a risolvere l’annoso problema dei tempi di attesa- conclude Locci - si capisce quanto la dirigenza Asl abbia a cuore i problemi sanitari del territorio. Ciò di cui si sono occupati fino a oggi è tagliare i servizi, nella speranza di riuscire a produrre un risparmio che, alla fine, non c’è stato".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità