NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Mon, Dec
56 Nuovi articoli

Cagliari. Decisioni della Giunta regionale. Bilancio provvisorio, ambiente e trasporti

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

La Giunta ha autorizzato l'Ente Foreste a realizzare, mediante l’utilizzo del proprio personale per l’attività di educazione ambientale nelle scuole, il programma triennale denominato "Un Milione di alberi" senza oneri economici aggiuntivi a quelli già previsti nel bilancio annuale dell’Ente medesimo.

La Giunta regionale, riunita in viale Trento con il presidente Francesco Pigliaru, ha approvato l’autorizzazione al terzo mese di esercizio provvisorio di Bilancio. Il disegno di legge sarà ora esaminato dal Consiglio regionale. Sempre su proposta dell’assessore Raffaele Paci è stato autorizzato per 4 mesi l’esercizio provvisorio del bilancio di previsione dell’Agenzia Sardegna Ricerche per il 2016.

La Giunta, su proposta dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, ha autorizzato l’Ente Foreste della Sardegna a realizzare, mediante l’utilizzo del proprio personale per l’attività di educazione ambientale nelle scuole, il programma triennale denominato “Un Milione di alberi” senza oneri economici aggiuntivi a quelli già previsti nel bilancio annuale dell’Ente medesimo.

Approvato, su proposta dell’assessore Massimo Deiana, lo schema progettuale Optimed Implementation ai fini della classificazione da parte dell’Unione per il Mediterraneo, che ne attesterà la conformità ai propri principi ispiratori per procedere alla individuazione dei finanziamenti necessari. Saranno quindi individuate ulteriori risorse, attraverso successiva delibera, una volta definita la ripartizione economica tra i partner. Optimed è finalizzato ad affermare la funzione della Sardegna quale nodo centrale per lo smistamento dei traffici marittimi sulla direttrice Nord Ovest-Sud Est del Mediterraneo, favorendo la cooperazione economica tra i territori dei Paesi dell’arco latino Nord-occidentale, come Spagna, Francia e Italia, e i Paesi della sponda Sud, quali Libano, Egitto, Giordania, Siria. Dalle analisi effettuate emerge che l’Isola potrebbe avere l’opportunità di giocare un ruolo di primo piano nello scenario mediterraneo, sfruttando le potenzialità dello scalo di Porto Torres, localizzato in posizione favorevole rispetto alla sponda Nord-Ovest e dotato di ampie superfici da riqualificare per l’insediamento di servizi logistici.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità