NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Cagliari. L'assessorato regionale all'Ambiente vara gli ambiti territoriali di caccia. Protesta FI

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Una decisione assunta, stigmatizza in un anota il Consigliere regionale Forza Italia Sardegna Ignazio Locci, senza consultare le associazioni di caccia rientranti nel Comitato Faunistico Regionale.
"Gli ambiti territoriali di caccia? Un vero fallimento. Basterebbe andare a verificare nelle Regioni in cui hanno trovato applicazione per capire che si tratta di un sistema incapace di gestire la pratica sportiva della caccia nel migliore dei modi possibili- scrive Locci- Nonostante le legittime richieste dei rappresentanti dei cacciatori all’interno del Comitato Faunistico Regionale, l’Assessorato regionale all’Ambiente è andato dritto per la sua strada proponendo, appunto, gli Ambiti territoriali di caccia. Una decisione immotivata che ha sollevato le legittime preoccupazioni delle associazioni dei cacciatori. Nonostante l’iter legislativo preveda diversamente, l’Assessorato all’Ambiente ha proposto alla Giunta regionale il Piano Faunistico regionale senza prima sentire il Comitato Faunistico, creando un pericoloso precedente. Ma il problema continua il consigliere regionale azzurro, non è soltanto l’operato dell’assessore Donatella Spano. Ciò che lascia maggiormente perplessi è la scelta di introdurre gli Ambiti territoriali di caccia, nonostante tutte le associazioni dei cacciatori siano sfavorevoli e l’esperienza rimandi su un’altra strada. L’unica soluzione possibile, conclude Ignazio locci. sono le Autogestite di caccia che, là dove applicate, hanno dimostrato di poter regolare la pratica come si conviene, salvaguardando l’equilibrio della fauna selvatica. Le associazioni di categoria hanno le competenze necessarie per migliorar il quadro e la Regione ha il dovere di facilitarne il lavoro. L’assessorato sta invece tentando di burocratizzare una pratica sportiva fondamentale, creando ulteriori vincoli e ostacoli. Sono fermamente convinto che l’assessore Spano debba tornare sui suoi passi, iniziando con il dare ascolto alle legittime richieste e alle fondate perplessità del Comitato Faunistico Regionale. La Giunta non può pensare di regolamentare sulla caccia senza dare ascolto agli attori protagonisti".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità