NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
55 Nuovi articoli

Cagliari. Italia Nostra: Procedura di VIA sul Termodinamico Solare in Sardegna.

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Alla ricerca di un appiglio per dare a tutti i costi parere positivo. Esposto di Comitati e Associazioni sulla legittimità della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale Con un articolato esposto inviato a numerosi enti (Ministero dell'Ambiente, Ministero dei BB.CC., Ufficio Valutazione Impatti della Regione Sardegna, alle procure della Repubblica di Roma e Cagliari e alla Commissione europea), i Comitati Civici di cittadini di Decimoputzu, Gonnosfanadiga, Guspini e Vallermosa, e l'associazione ambientalista Italia Nostra della Sardegna, hanno segnalato numerose illegittimità nella procedura di Valutazione di Impatto Ambientale degli Impianti CSP di Gonnosfanadiga e Decimoputzu. Con due distinti esposti, anche il sindaco di Guspini Giuseppe De Fanti e quello di Gonnosfanadiga Fausto Orrù hanno denunciato l'illegittimità della procedura di VIA.
In particolare gli esposti evidenziano l'anomalo e non giustificato dilatarsi dei tempi della procedura e la copiosa documentazione integrativa presentata a più riprese che di fatto hanno completamente trasformato il progetto iniziale dell'impianto. Infatti quello sottoposto oggi a procedura di Valutazione di Impatto Ambientale è a tutti gli effetti un nuovo progetto completamente modificato e diverso da quello presentato a VIA diversi anni fa, con caratteristiche impiantistiche e strutturali
completamente trasformate. Nonostante tante integrazioni e modifiche comunque non compatibile con i territori individuati e infatti già bocciato da numerosi enti.
La vera preoccupazione di Comitati, Associazioni e Amministrazioni Comunali è che, nonostante i numerosi pareri negativi ormai collezionati dagli impianti, si voglia proseguire l'iter procedurale fino a trovare un appiglio qualsiasi per giustificare un improponibile parere positivo.
Si ricorda che i progetti in esame sono relativi a due grossi impianti Termodinamici Solari a Concentrazione (la stessa società ne prevede un totale di 4 in Sardegna) della potenza di 55 MW elettrici cadauno che la Gianluigi Angelantoni Group e la Chiyoda Corporation intenderebbero installare nelle campagna di Villasor- Decimoputzu e in quelle di Gonnosfanadiga-Villacidro-Guspini, occupando estese aree agricole attualmente coltivate dai legittimi proprietari a uliveto, cereali, foraggere e ad allevamento di bestiame, o in riposo produttivo e di rigenerazione dei suoli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità