NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
61 Nuovi articoli

Cagliari. Tocco (FI) sulla situazione disastrosa dei mezzi Arst

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Autobus vecchi, carenza di sicurezza sui mezzi di trasporto con rischi per i pendolari, incremento dei costi dei biglietti. E’ l’allarme lanciato dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) sulla situazione dell’Azienda regionale sarda dei trasporti. <<La grande fetta dei pullman utilizzati dall’Arst, anche per lunghe tratte, sono ormai obsoleti ed inadeguati per i passeggeri – evidenzia l’esponente degli azzurri, che ha presentato un’interrogazione urgente all’assessore ai trasporti – Si assiste impotenti anche ad avarie continue durante i percorsi dei mezzi verso i centri isolani. Non si era mai arrivati ad una condizione del genere>>. Disservizi, ritardi e soppressione delle corse sono le conseguenze logiche della mancanza di innovazione. La giunta regionale appare non aver riservato la giusta attenzione al potenziamento dei mezzi: <<Da anni si ripete lo stesso copione – continua Tocco – con la richiesta volta al rinnovo degli autobus che viaggiano per tutta la Sardegna, ma non c’è stato nessun investimento atto a innovare il parco dei pullman disponibili a viaggiare anche per le tratte più lunghe>>. E, come una beffa, è arrivata la stangata sui biglietti per le corriere. <<Un aumento incomprensibile che grava sulle tasche dei pendolari, lavoratori e studenti. E’ indispensabile che la giunta cancelli le nuove tariffe e adegui il costo ai servizi ormai scadenti – conclude Tocco – In tutto questo scenario, sembra inaccettabile che l’azienda non investa nuove risorse per favorire la sicurezza e garantire la mobilità dei cittadini in Sardegna, con mezzi moderni ed all’avanguardia>>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità