NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Iglesias. Tentato omicidio, un arresto. Uomo bloccato all'alba dalla Polizia. Ferito è fuori pericolo

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi

(ANSA)-CAGLIARI, 17 OTT - Gli agenti della Squadra Mobile di Cagliari e del Commissariato di Iglesias hanno dato un nome ad uno dei presunti responsabili del tentato omicidio di Graziano Pintore, il 40enne raggiunto da un colpo di pistola all'addome ieri sera a Iglesias. All'alba è stato arrestato Giuliano Sulis, 54, nel ferimento però sarebbero coinvolte altre persone.
All'origine ci sarebbero questioni legate all'attività di Sulis per la raccolta del sughero. Pintore dopo l'operazione è ora fuori pericolo.

LAVORO NON PAGATO E UN TENTATIVO DI FURTO DIETRO IL FERIMENTO - C'è un lavoro non pagato e il tentativo di furto di una partita di sughero dietro il tentato omicidio di Graziano Pintore, di 40 anni, ferito con un colpo di pistola all'addome ieri sera a Iglesias. Graziano Sulis, di 64 anni, di Villanovatulo è stato arrestato in concorso con altre persone nel tentato omicidio. Non sarebbe stato lui, però, a premere il grilletto ieri sera. Gli agenti della Squadra mobile, coordinati dal primo dirigente Luca Armeni e del Commissariato di Iglesias, diretto da Veronica Madau, stanno cercando di rintracciare i figli di Sulis che a quanto pare erano presenti in via Lanusei dove il 40enne è stato ferito. Graziano Sulis, titolare di una azienda che si occupa dell'estrazione del sughero, secondo quanto accertato dagli investigatori, avrebbe teso una trappola a Pintore. Il 40enne aveva lavorato per lui alcuni mesi fa ma non era stato pagato. Da diverso tempo cercava di farsi saldare 800 euro del compenso, ma inutilmente. Venerdì sarebbe stato visto da qualcuno mentre tentava di svuotare un camion carico di sughero del valore di circa 30mila euro, furto che però non era andato a buon fine. Sulis, a quanto pare, voleva regolare i conti proprio dopo il furto. Gli ha dato appuntamento in piazza, con lui c'erano altre tre persone. Pintore è stato accerchiato, picchiato, qualcuno gli ha puntato una pistola cal. 7,65 alla tempia, a quel punto il 40enne è riuscito a divincolarsi. Ma è stato raggiunto da un colpo di pistola al fianco, una seconda pistolettata non ha centrato il bersaglio. Ha chiesto aiuto ed è stato soccorso da alcuni residenti, mentre i quattro fuggivano a bordo di una Alfa 147. Il ferito è stato trasportato nell'ospedale di Iglesias dove è stato operato e adesso è fuori pericolo. Gli agenti della Polizia hanno arrestato Sulis mentre rincasava. Il 64enne non ha fornito alcuna spiegazione su cosa sia accaduto e su chi si trovava con lui al momento del tentato omicidio. Le indagini proseguono. (ANSA).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità