NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
65 Nuovi articoli

Grecia. Tsipras incontra Juncker, Draghi e Lagarde.

Notizie dal Mondo
Aspetto
Condividi

Il premier greco Alexis Tsipras incontrerà a Bruxelles il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, il presidente della Banca Centrale europea Mario Draghi e il direttore del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde. Lo riferiscono fonti del governo greco, precisando che l'incontro avverrà a margine della riunione dei ministri delle Finanze dell'eurozona.Le nuove concessioni non piacciono a molti parlamentari - Intanto il nuovo piano con le concessioni avanzate dal governo ellenico ai creditori non piacciono a molti parlamentari e per Tsipras si apre una pericolosa partita interna. L'offerta del premier dovrebbe comprendere aumenti di diverse tasse e un incremento dei contributi previdenziali e sanitari. "Il premier - spiega il deputato di Syriza, Alexis Mitropoulos - prima deve informare la gente sul motivo per il quale abbiamo fallito in questi negoziati conclusi con questo risultato. Credo che le misure proposte non siano in linea con i principi della sinistra. Questo cambiamento sociale è inaccettabile".Proposte al vaglio delle istituzioni europee - Le nuove proposte di Atene sono ora al vaglio delle tre istituzioni, la Bce, la commissione Ue e il Fmi. In caso di mancata approvazione delle misure da parte del Parlamento, Tsipras sarà costretto a indire elezioni anticipate e un referendum. Intanto, i rappresentanti tecnici delle istituzioni coinvolte nel piano di aiuti alla Grecia sono riuniti a Bruxelles per esaminare le proposte presentate martedì da Atene. La Commissione europea precisa che queste devono essere meglio dettagliate in una lista di "azioni prioritarie". Lo ha detto il portavoce Margaritis Schinas, precisando anche che "la questione della ristrutturazione del debito non è al momento sul tavolo". Secondo quanto si apprende da una fonte comunitaria, si sono riuniti negli uffici della Commissione i negoziatori tecnici di Ue, Bce e Esm; erano presenti anche rappresentanti del Fondo monetario, che appare fra le istituzioni quella più resti a considerare favorevolmente le proposte greche.Merkel, Lagarde, Juncker e Draghi Merkel, Lagarde, Juncker e DraghiPer Standard & Poor's, la Grecia sarà ancora dentro l'euro e l'Unione europea alla fine di quest'anno. E' la previsione del responsabile rating sovrani dell'agenzia, secondo il quale tuttavia anche un accordo con i creditori che salvi Atene dal default non risolverebbe i problemi del Paese. "Il nostro scenario di base è che sarà dentro a entrambe", ha affermato Moritz Kraemer nel corso di un seminario a Londra, facendo riferimento all'appartenenza della Grecia all'euro e all'Unione europea.
redazione Tiscali.It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità