NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
26
Tue, Sep
58 Nuovi articoli

Vento di Sardegna ritorna a casa!

Altri
Aspetto
Condividi


Dopo un periodo in cui è stato ospitato presso la sede dello Yacht Club Costa Smeralda delle British Islands (Virgin Gorda), torna finalmente a casa Vento di Sardegna, il velocissimo Open 50 di Andrea Mura che ha trionfato a novembre (primo dei monoscafi, secondo assoluto in classe “Rhum”) nel corso dell’ultima Route du Rhum.

Una barca ormai entrata nella leggenda della vela oceanica, con 5 vittorie consecutive: Route du Rhum 2010, nel 2012 vittoria e record sia nella Twostar, sia nella Quebec – S. Malò. Nel 2013 l’ennesima conferma nella terribile Ostar, 3000 miglia a temperature polari dall’Inghilterra agli Stati Uniti, la più dura delle regate in solitario perché controvento e controcorrente.

Una carriera di tutto rispetto per un mezzo progettato da Felci Yachts ormai nel lontano 2000 e costantemente aggiornato e implementato da Andrea Mura, esperto velaio e primo collaudatore di se stesso e di rinomate innovazioni tecnologiche.

Grande l’emozione dello skipper: “Finalmente torna a casa Vento di Sardegna, che in questi anni è diventata un pezzo di me. Abbiamo vissuto emozioni fortissime e raccolto grandi risultati, anche grazie ad un team fatto da professionisti, tecnici ed appassionati”.

L’arrivo è previsto a Cagliari nella giornata di domenica o, complice una meteo non ottimale, in quella di lunedì.

Dopo i festeggiamenti la testa tornerà subito alla preparazione dell’IMOCA 60, la nuovissima barca - in costruzione ai cantieri Persico Marine di Nembro (BG) - con cui Mura tenterà l’assalto al Vendée Globe.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna