NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec

Iglesias. Una mostra ricorda Grazia Sanna Serra

S.I. Oggi
Aspetto
Condividi


Sigarette col segno di rossetto scarlatto, cappelli con fiori e piume, un libro di Virginia Wolf sulla scrivania, dischi e ricordi di viaggi: sembra di vederla Grazia Sanna Serra, scrittrice che ha raccontato Iglesias in libri che ora sono diventati introvabili, nella mostra al lei dedicata, organizzata nella nuova sala espositiva Aru in via Sarcidano. L’occasione è stata la Fiera del libro ma “era tanto tempo – spiega la figlia Maria Carmen – che volevamo farla. Poi ci è stato chiesto dall’amica Lalla Aru che ora ha intenzione di dedicare questo nuovo spazio a mostre che parlino di personaggi della città”.
Una donna fuori dal comune Grazia Sanna Serra, classe 1915, che studiò fino diploma magistrale e frequentò il conservatorio. “Capì di non essere una pianista d’eccezione – spiega – Lalla Aru, curatrice della mostra – come ricordano le decine di dischi, continuò ad amare la musica ma non proseguì gli studi, si sposò con marito più anziano di lei che amò moltissimo e con cui ebbe una figlia”.
L’altra sua creatura era la scrittura: la passione, l’arte e la valvola di sfogo per un’anima curiosa che amava conoscere il mondo. Lo si capisce nelle poesie e opere che come “Il regno dei Pintadu” o “I sudditi del dio rosso” in cui parla di lei e delle persone che amava, della sua città, Iglesias che le stava stretta ma che ha raccontato in ogni sfumatura. “Per pubblicare il suo primo libro si rivolse all’unico editore dell’epoca a Cagliari. Naturalmente non gli rispose né alle lettere né per telefono. Ma non si perse d’animo: prese la corriera e andò direttamente a casa sua finché la moglie non la fece ricevere. Allora lui lesse qualche pagina e decise subito di pubblicare”. Oggi chi l’ha lo tiene stretto, non sono più disponibili copie, ma la famiglia studia un progetto per una nuova edizione.

Miriam Cappa

Sulcis Iglesiente Oggi