NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Una occasione perduta? Scadeva ieri il bando europeo Eden rivolto ai Comuni per la candidatura a destinazione di eccellenza.

Ritagli
Aspetto
Condividi

 


Scadeva ieri, venerdì 13 novembre, il bando europeo Eden rivolto ai Comuni che intendono candidarsi a destinazione di eccellenza. Per Sant'Antioco sembra sia un'altra possibilità perduta. Un altro treno che sfila sui binari di una stazione sempre pià vuota di viaggiatori, di idee e di prospettive. Probabilmente gli amminitratori della cittadina sono impegnati in altre promozioni forse più appaganti per il futuro economico, turistico, occupazionale della città. Di un eventuale interessamanto del Comune per questa evenienza non esiste traccia nelle pubblicazioni digitali comunali. Rimane il fatto che il bando era destinato, Sant'Antioco ne avrebbe tutte le competenza, ai Comuni dove i propri obiettivi di crescita economica siano in sintonia con sostenibilità sociale, culturale e ambientale. La settima edizione dell’iniziativa, dedicata per il 2014-2015 al tema “turismo e gastronomia locale”, selezionerà cinque destinazioni che entreranno a far parte della rete nazionale ed europea Eden. Possono partecipare Comuni con non più di 15mila abitanti, anche in forma associata, fino a un massimo di dieci con un paese capofila, che rappresentino mete emergenti, “non tradizionali”.
I candidati dovranno trasmettere una esaustiva presentazione della destinazione, con la descrizione delle esperienze più significative in grado di coinvolgere i turisti, attraverso il racconto di storie locali al di fuori dai contesti usuali.
Le domande saranno quindi valutate da un Comitato nazionale in base alla rilevanza e alla qualità delle azioni messe in atto, all’impatto sul target di riferimento, al rapporto tra costi ed efficacia e al tasso di “turisticità”, ossia il rapporto tra presenze di vacanzieri giornaliere e popolazione residente.
Il comitato, attivato dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, in collaborazione con Enit e Anci, e coordinato dalla Regione Abruzzo, capofila del progetto a livello nazionale, selezionerà un elenco ristretto di destinazioni e successivamente, entro il 27 novembre, ne sceglierà cinque da indicare alla Commissione europea. A dicembre l’evento di premiazione organizzato dalla CE.

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità