NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Mon, Dec
53 Nuovi articoli

Tipi da social

Ritagli
Aspetto
Condividi

Con l’avvento dei social è cambiato il senso dell’amicizia, del rispetto e delle regole sociali più comuni. Nell’ambito del mondo dell’amicizia virtuale e non virtuosa, i costumi mutano ed evidenziano delle crepe strutturali non da poco.
Partendo da ciò che è l’amicizia nel senso stretto del termine, sentimento di affetto, simpatia, stima tra persone che hanno relazione tra loro, si può riscontrare già un vizio di forma dell’amicizia virtuale. L’amicizia, quella reale, nasce dopo la conoscenza e la condivisione di passioni, argomentazioni e scopi comuni. Ci si incontra, si stabiliscono luoghi e occasioni e si compartecipa alle situazioni create.
L’amicizia social, intendendo quella che non prevede una conoscenza diretta dell’”amico”, nasce spesso da un suggerimento del social stesso, da conoscenze comuni o condivisione di pareri in profili dove ci si incontra casualmente, ma non di rado accade che ci siano fini diversi dall’amicizia comunemente concepita.
Alcuni studiosi sostengono che socialmente si assiste a fatti sociali che consistono in modi di agire, di pensare e di sentire dell’individuo e che appartengono di conseguenza alla società di provenienza dell’individuo. All’interno della stessa società e dei fatti sociali si osservano i Tipi sociali. I social rientrando tra i fatti sociali della nostra epoca, comprendono anche i tipi sociali che si possono osservare dai profili dei social network più popolari.
Tra il serio e il faceto proverò ad elencare alcuni tipi. E’ un elenco provvisorio che necessita di essere aggiornato, considerata la tempestività nel mutamento dei costumi sociali dei vari Facebook, Twitter, per citare i più popolari.

  1. L’estremista. Quello che contesta tutto e tutti. Le sue posizioni sono sempre radicali. E’ la posizione del “o bianco o nero” purché sia definito. Quello che, per intenderci, è talmente pacifista che sarebbe capace di uccidere per ristabilire la Pace

  2. Il Postatore di link prefabbricati. La sua bacheca è ricca di cose scritte, fotografate e raccolte da profili di gruppi e personaggi che dispensano pillole di saggezza a basso costo e di bassa lega. Cuori, fiori e frasi fatte riempiono quanto i messaggini scritti nei diari delle medie, sul tenore di “come la barca lascia la scia, io ti lascio la firma mia”, profondità da gorropu, luogo anche dove potrebbero venire immolati per il bene dell’umanità.

  3. La Maliarda, generalmente sulla quarantina. Donna che cerca di pescare “mi piace” con l’amo della sua bellezza al tramonto. Inizialmente, una sorta di pudore la portava alla toilette e, in pose alquanto plastiche, atteggiava se stessa a bellezza al bagno. Non si contano quanti cessi e piastrelle siano stati immortalati nel vano tentativo di far apparire una bellezza assente. Poi i selfie hanno migliorato le cose e water e piastrelline sono quasi scomparsi e la scuola dursiana ha imposto un nuovo stile. Bocche a culo di gallina stretto e rughette di contorno e i “mi piace” dati, appaiono più come un apprezzamento per il coraggio dimostrato che per la bellezza del soggetto.

  4. L’Impenitente. Uomo di mezza età che posta indifferentemente culi di macchine e posteriori di donne. Tanto non fa differenza l’ordine, il QI è quello di un mattone da tramezzo. Non di rado lo si può trovare in tutti i profili delle Maliarde, e i “mi piace” dati in questo caso sono sinceri.

  5. Il Perseguitato. Ogni post negativo pubblicato pensa che sia stato scritto per lui. Si riconosce e subitaneamente scrive un contro post che, immancabilmente ferisce qualcun altro, creando una sorta di reazione a catena che porta a cancellazione di amicizia virtuale e/o reale.

  6. Il Religioso. Pensieri e immagini sacre riempiono ogni spazio della bacheca. Ogni tre giorni inveisce contro le altre confessioni religiose e pubblica post prefabbricati con foto di crocifissi che non possono mancare da aule scolastiche e tribunali. Fuori dal social sono gli smadonnatori più preparati. Il vero religioso poi si distingue perché apostrofa atei, agnostici come “stronzi” sempre religiosamente parlando si intende!

  7. L’innamorato. Il profilo dell’innamorato o innamorata è quello che appare col doppio nome e con la foto di copertina che ritrae una coppia, più o meno abbracciata, più o meno felice, più o meno precaria. Inizialmente il profilo era singolo, solo dopo attenta analisi dell’altra metà della mela e dopo dubbi sulla innocenza dei rapporti intrattenuti con alcune amicizie, spunta visivamente il nome e l’immagine del compagno. La password è condivisa e…poco dopo, nasce un altro profilo con nome differente che divide nuovamente la mela.

Senza dubbio i Tipi sono molti più di 7 e l’invito è quello di provare a individuarne degli altri. Qualcuno potrà riconoscersi oppure potrebbe tentare di dare la definizione di se in ambito dei social. Senza dubbio è un fenomeno che dovrebbe essere considerato con maggiore attenzione. Non di rado capita di trovare tra le proprie amicizie chi prende troppo seriamente il giochino della piazza virtuale, perdendo il contatto con ciò che è reale. Ogni tanto una boccata d’aria e una passeggiata per strada non sarebbe poi una cattiva idea.

 

punteruolo rosso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità