NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
06
Tue, Dec
61 Nuovi articoli

Carbonia. Broker internazionale del traffico di stupefacenti fermato dai Carabinieri

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Un nigeriano accusato di essere un importante "broker" internazionale del traffico di droga è stato arrestato venerdì scorso, su ordine del pm Dottor Danili Tronci, dai carabinieri della compagnia di Carbonia  che gli hanno contestato per il momento  quattro capi di imputazione, tutti riscontrati con il sequestro, in diverse occasioni, di sostanza stupefacente tipo eroina. In carcere è finito Victor Nwankwo Ogochuwku, 43 anni, da dieci residente a Cagliari. L'uomo venne arrestato  la prima volta a Cagliari perché trovato in possesso di tre chili di eroina. Assolto venne nuovamente arrestato nel 2010 sempre per droga. Condannato a una pena che ha appena finito di scontare si ritiene che stesse  per fuggire dall’isola. E' ritenuto l’organizzatore di importazioni di droga in Sardegna dall’Olanda e dalla Spagna. I carabinieri di Carbonia gli hanno contestato  tre recenti episodi di traffico di eroina che vedono protagoniste altre tre persone finite in carcere tra cui, pochi giorni fa, quello culminato con l’arresto di una barista di Capoterra bloccata con un chilo di droga appena arrivata a Cagliari con l’aereo proveniente da Barcellona. L’arrestato, definito dagli inquirenti un trafficante di altissimo livello che ormai non toccava più la droga limitandosi a fare un servizio di intermediazione, dopo le formalità di rito, e stato  associato presso la casa circondariale di Uta  a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che  stata informata su tutta l’attività operativa espletata prima del fermo dalla compagnia dei carabinieri di Carbonia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna