NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
19
Sat, Aug
36 Nuovi articoli

Milano. Sino domenica il Cagliaritano e il Sulcis Iglesiente in mostra al Chiostro San Barnaba

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi


Colori, sapori e suoni della Sardegna in mostra a Milano. Sino a Domenica il Cagliaritano e il Sulcis Iglesiente sono i protagonisti delle quattro giornate di promozione turistica al Chiostro di San Barnaba in occasione dell’Expo. L’iniziativa, frutto di un accordo tra Regione e Anci Sardegna, parte con i territori del Sud ma continuerà per far conoscere tutte le zone della Sardegna con appuntamenti in programma sino a ottobre.

In scena Cagliari e la sua provincia con degustazioni, una cena e uno spettacolo musicale. La prima serata è stata allietata dalla genialità del maestro Romeo Scaccia che al pianoforte si è esibito in musiche originali ma anche con l’esecuzione di spartiti classici interpretati in chiave jazz e perfino in chiave sarda. Sua è anche la colonna sonora del video promozionale dei territori del sud Sardegna che è stato riprodotto tutta la sera per gli ospiti. Il video ha fatto da cornice anche alla mostra fotografica – sempre accessibile al pubblico – che racconta la nostra terra, accompagnando lo spettatore in una passeggiata virtuale con partenza da Cagliari e arrivo nel Sulcis: dalla bellezza del mare da Chia a Villasimius, delle città, al patrimonio artistico e cultura arricchite dalle immagini delle miniere del Sulcis.

Stasera sempre Romeo Scaccia si esibirà nuovamente nei Chiostri di San Barnaba su un repertorio classico insieme alla violinista cagliaritana Anna Tifu e al suo violino d’eccezione (lo Stradivari).

L’Expo è incentrato sulla promozione enogastronomica e non potevano quindi mancare i vini e la cucina della Sardegna. A preparare i piatti è stato lo chef Matteo Barbarassa che non è nato nell’Isola ma che ha scelto l’Isola come terra di adozione e si è specializzato nella preparazione dei prodotti made in Sardinia. «Sia nelle degustazioni che nelle cene calde di queste giornate promozionali cerchiamo di unire tutte le componenti della Sardegna – racconta – i sapori del mare con quelli della terra». Presenti tutti i prodotti tipici, grazie al supporto dato da Coldiretti, dal Pecorino Dop agli altri formaggi, dai salumi allo zafferano sino alla bottarga e alla fregola. Piatti semplici ma con sapori raffinati come l’accostamento tra la ricotta di capra e le cozze, la bottarga o le polpette di tonno rosso.

Un evento a tutto tondo, quindi, che proseguirà anche oltre la manifestazione. «Abbiamo scelto di dare un’idea della Sardegna che è tradizione ma anche un’immagine contemporanea e innovativa», spiega Barbara Argiolas, assessore delle Politiche per lo sviluppo economico e turistico del Comune di Cagliari, capofila della manifestazione insieme a Iglesias. «Il nostro impegno promozionale proseguirà in Expo anche nei giorni successivi ai quattro giorni dei Chiostri di San Barnaba». Primo argomento fra tutti, si discuterà del protocollo sulla salvaguardia di Sant’Efisio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna